PER LAURA FICCO RICONOSCIMENTI LETTERARI A CAPANNOLI E LUGANO NEL SEGNO DELLA SOLIDARIETA’ SOCIALE

Laura Ficco

di Cristoforo Puddu

La poetessa e scrittrice Laura Ficco -genovese di nascita, ma sarda di adozione con residenza ad Assemini- aveva concluso il 2012 con il conseguimento degli ambiti riconoscimenti letterari della Constantinian University di Rhode Island-USA e dell’Università della Pace di Lugano-Svizzera.

I componimenti lirici e i caratteristici racconti brevi della Ficco sono assai noti ed apprezzati per l’evidente impegno ideale nel diffondere la cultura di valori autentici, stimolare una riflessione sul senso della vita ed accrescere il significato di solidarietà sociale con spirito di fraternità. A testimoniare l’impegno della Ficco nel promuovere i valori di pace e solidarietà sono, oltre le adesioni a manifestazioni istituzionali, le sentite partecipazioni a recital poetici per i detenuti o in case di cura e la disponibilità verso l’associazionismo presente nel tessuto sociale cagliaritano. Dunque, la poesia è vissuta da Laura come un’opera aperta a cui contribuire con un gesto di umanità, che concretizzi il fluire dei versi in atteggiamenti positivi nei confronti del prossimo. E in questa ottica vanno letti anche gli ultimi due riconoscimenti, conseguiti dall’artista sarda-ligure al “Premio AVIS-Capannoli” in Toscana e il “Premio Europa” di Lugano,  con la rispettiva consegna dei premi ed attestati il 19 maggio e il 26 maggio 2013.

All’ottava edizione del concorso di Capannoli  -centro toscano dell’Alta Valdera che il geografo-storico-naturalista Emanuele Repetti (Carrara, 1776 – Firenze, 1852) aveva descritto nell’Ottocento come “Un bellissimo villaggio situato sul ripiano di un’umile ed amena collina, decorato da nobili e cospicue abitazioni, traversato da spaziose vie, un terzo di miglio dalla ripa sinistra dell’Era”- è pervenuta al secondo posto nella sezione di narrativa con il racconto “Gli occhi di Emma”, incentrato sul tema della donazione degli organi; mentre al “Premio Europa” di Lugano è risultata finalista, tra ben 264 pubblicazioni in concorso, con la raccolta lirica “Brucia la notte”, dedicata alla violenza sulle donne.

5 risposte a “PER LAURA FICCO RICONOSCIMENTI LETTERARI A CAPANNOLI E LUGANO NEL SEGNO DELLA SOLIDARIETA’ SOCIALE”

  1. Se tutto procede bene, entro l’anno, dovremmo averla, con la collaborazione del Circolo di Lugano, come ospite nel nostro Circolo per presentare le sue opere letterarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *