ILLORAI: L’ASSOCIAZIONISMO RILANCIA LE FESTE TRADIZIONALI DELLA SECONDA QUINDICINA DI GENNAIO


di Cristoforo Puddu

A Illorai – piccolo centro della  provincia di Sassari , collocato all’estremo ovest della Catena del Goceano – tutte le componenti dell’associazionismo (culturale, sportivo e di volontariato) si sono coalizzate per organizzare e rilanciare, con grande attenzione ai canoni della tradizione, i festeggiamenti locali che caratterizzano la seconda quindicina del mese di gennaio.

Le principali associazioni di riferimento – in primis il coro femminile Sa Melàbrina, a cui sono seguite le adesioni di Orminas-Sa cumpanzia de sa fotografia, del Tenore de Illlorai, e della Pro Loco – si sono adoperate per favorire l’aggregazione di tutti i sodalizi che, con sinergico impegno, hanno stilato un interessante programma per preparare sos macarrones de Santu Paulu, nella giornata dedicata alla Conversione di San Paolo apostolo, e realizzare s’otava in onore di Sant’Antonio abate con il rinnovo de s’ardia e  fogarones. Pro Idha – Coordinamento delle Associazioni ha organizzato l’evento illoraese del 25 gennaio, in collaborazione con Giampaolo Casu e famiglia, che si concluderà con l’esibizione musicale del gruppo So… nendhe e i tradizionali balli sardi eseguiti dal fisarmonicista Andrea Muredda.

Le ricorrenze di Sant’Antoni de su fogu (venerdì 17), di Santu Sebustianu (lunedì 20) e Santu Paulu (sabato 25), negli ultimi decenni, erano state festeggiate in tono minore e con il rischio di disperdere degli appuntamenti significativi per rinsaldare i vincoli comunitari nel segno di una radicata tradizione popolare e religiosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *