TALENTO E QUALITA’ ARTISTICHE NOTEVOLI: IL PERCORSO MUSICALE DELLA GIOVANE LAURA ARAMU

ph: Laura Aramu

di GABRIELE FRONGIA

Nel 2017 vince nella sua categoria “il Cantagiro”, con il brano inedito “Tu ci sei”, canzone dedicata al papà Lorenzo. Con lo stesso brano ha vinto il festival internazionale di Bucarest e, lo scorso aprile, al festival di Malta, è stata tra le finaliste con il brano “New York, New York”. Tutti questi sono i successi inanellati, negli ultimi anni, da Laura Aramu, una giovane cantante quattordicenne di Assemini, con una forte passione per il canto. Nel dicembre 2018 Cristian Cocco scrive il brano natalizio “Finalmente è Natale”, canzone cantata da Laura con lo stesso Cristian e con Memo Remigi. Passione e dedizione nello studio del canto, la portano ad esibirsi nelle piazze e a numerosi eventi regionali, fino ad arrivare, lo scorso settembre, ad aprire il concerto dei Tazenda.

Laura, sei giovanissima ma hai già alle tue spalle la vittoria del Cantagiro 2017. Ci racconti come sei riuscita a ottenere questo grande successo? È stata una vittoria completamente inaspettata. Era la prima volta che portavo un inedito a un concorso, ed esibirmi con un brano scritto apposta per me è stata una grande emozione, doppia, in quanto il brano era dedicato a mio padre; credo di averla trasmessa a chi mi doveva giudicare. Sinceramente non so come ho fatto, ma sicuramente ho lavorato tanto nella preparazione di questa canzone in cui ho messo tutta me stessa per dare il massimo su quel palco così importante.

Pensi sia difficile per chi ha passione nella musica in Sardegna trovare un ambiente di studio e di lavoro altamente formativo? Sicuramente ci sono delle realtà di alta professionalità, ma per esperienza personale, posso dire che non è semplice trovare un ambiente serio e formativo. Grazie alla partecipazione a concorsi nazionali e internazionali, ho avuto la possibilità di confrontarmi con altri ragazzi, scoprendo che in Italia il problema è presente quasi come in Sardegna, mentre invece all’estero è presente una maggiore serietà e cura dei giovani talenti.

Da quali cantanti trai ispirazione e perchè? Non seguo un unico genere musicale e per questo ho tanti artisti dai quali traggo ispirazione, tutti differenti uno dall’altro; inoltre mi piace anche conoscere un’artista a 360 gradi, non solo dal punto di vista musicale, ma anche per quanto riguarda lo stile e la personalità, che influiscono altrettanto nella mia formazione artistica. Sono una grande fan di Barbra Streisand, Freddie Mercury, Whitney Houston, Lady Gaga, e Beyonce; che letti così suonano come una pastasciutta al cioccolato!

Trap, reggaeton, tropical house, Edm, modern rock, post-teen pop, dance pop, ovvero i generi più in voga del 2019. Sei appassionata di qualche genere musicale in particolare? Tra quelli che mi hai detto, mi appassionano di più il modern rock e il post-teen pop, per il resto decisamente no! Devo dire che però ascolto un po’ di tutto, dall’ hard rock ai cantautori, dal pop alla musica classica.

Secondo te i ragazzi di oggi ascoltano buona musica? Discuti mai con i tuoi genitori sulla musica di oggi e su quella che ascoltavano quando avevano la tua età? Diciamo che non mi piace la musica che ascoltano i miei coetanei, poi sul fatto che sia bella o meno preferisco non esprimermi. Per quanto riguarda la musica che ascoltavano i miei, non ho nulla da dire perché la ascolto anch’io.

Chi sono i tuoi principali sostenitori? I tuoi genitori? Amici? Sicuramente in primis i miei genitori e i miei familiari, poi qualche amico, per i fans c’è ancora tempo.

Nonostante la giovane età hai una grande passione per la musica. Secondo te i ragazzi di oggi hanno difficoltà a capire e a coltivare i propri interessi? Secondo me no, le opportunità oggi sono tantissime e differenti le une dalle altre. Credo che sia più difficile capire qual è la propria passione piuttosto che seguirla. Vedo che la maggior parte dei ragazzi ne hanno una o anche più, quello che gli manca è la costanza e determinazione nel portarla avanti.

Segui i talent show musicali? Come li valuti? Sono utili per un giovane cantante interessato/a a migliorarsi? Ho smesso di seguirli l’anno scorso: personalmente non li valuto bene, ma sicuramente se un cantante è interessato a migliorarsi o a fare esperienza, sono delle avventure che possono dare tanti insegnamenti.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro? Continuerai nel tuo percorso musicale? Certamente, continuerò il mio percorso musicale, ho una grande passione per la musica e penso che non sfiorirà affatto presto. Non ho progetti precisi per il futuro, sicuramente continuerò a studiare e seguire gli eventi della “Futura arte e spettacolo”, l’associazione artistica di cui faccio parte.

https://www.sardegnagol.eu/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *