“THE MAN OF TREES”, IL PROGETTO CINEMATOGRAFICO INDIPENDENTE DI SALVATORE MANCA SELEZIONATO AL SOLARIS FILM FESTIVAL INTERNATIONAL DI NIZZA

di GIOVANNI SALIS

Il progetto cinematografico “The Man of Trees”, un’opera indipendente ideata e diretta dal regista Salvatore Manca, liberamente ispirato al racconto di Jean GionoL’uomo che piantava gli alberi”, è stato selezionato al “Solaris Film Festival International” e verrà proiettato in anteprima assoluta al pubblico francese. Il nome del festival, che si tiene a Nizza nel sud della Francia, è un omaggio all’iconico film “Solaris” di Andrei Tarkovsky, un’opera leggendaria di fantascienza, filosofia e poesia narrativa. Grande soddisfazione del regista Salvatore Manca per questo primo riconoscimento internazionale alla sua ultima opera realizzata e prodotta con l’Associazione Culturale mater-ia dopo un lavoro di oltre due anni che ha toccato angoli particolari e nascosti in diverse località della Sardegna, una riflessione sull’amore per la Natura maltrattata e la cecità che persevera in quest’era, attraverso l’uso di diversi linguaggi artistici e narrativi: “Il progetto – patrocinato dai Comuni di Sassari, Ploaghe, Tempio, Luras, Ossi, Giave, Scano di Montiferro, Neoneli, dalla Provincia di Sassari e dalla Fondazione di Sardegna – è una metafora della vita, anche la sua filosofia. Un uomo che ogni giorno si alza e pianta un seme. Chiunque può mettere un seme: un contadino, un artista, lo fa per il bene della comunità, più che per sè stesso”. Del cast fanno parte gli attori Bruno Petretto, Matilda Deidda, Daniela Tamponi e Giovanni Salis, che oltre a recitare durante la lavorazione hanno sdoppiato e triplicato i ruoli per autoprodursi in maniera libera e indipendente. Il film può contare sulla voce narrante di Alessandro Pala Griesche, sui versi di Rossella Maiore Tamponi, sulla colonna sonora originale a cura della violoncellista Daniela Savoldi, della cantante Dalila Kayros, della pianista Irma Toudjian, del musicista elettronico Arnaldo Pontis e del Coro Gabriel di Tempio e sul sostegno delle associazioni Wwf Italia, Moviment’Arti, Lips Cult Lega Italiana Poetry Slam, Molineddu e Amerindia Cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *