LA PRESENTAZIONE DEI FINALISTI DI VISIONI SARDE 2017 : "A GIRL LIKE YOU" DI MASSIMO LOI E GIANLUCA MANGIASCIUTTI

Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti . Locandina di A GIRL LIKE YOU

di Bruno Culeddu
 

Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti, reduci dal successo conseguito con “Dove l’acqua con altra acqua si confonde” all’ultima edizione di Visioni Sarde e forti della canditura al David di Donatello 2016, portano in finale a VISIONI SARDE 2017 “A Girl Like You“, un delicato cortometraggio di 15′ girato in Sardegna.

Aurora ha 14 anni è figlia unica e vive nel rispetto delle regole imposte dai suoi genitori. La ragazzina però sta crescendo, e con lei il desiderio di indipendenza. Alba invece, la sua amica del cuore, è l’esatto opposto. Figlia di genitori separati, è cresciuta in fretta. È indipendente, cerca di mostrarsi più grande della sua età, vive la sua vita con regole diverse, in libertà. Un giorno, per aiutare l’amica ad aprire gli occhi, la ragazza propone ad Aurora di partire per un viaggio verso un luogo segreto e misterioso, dove potersi sentire libere veramente… almeno per un po’.

Il film è prodotto da “In Thinker Studio” in collaborazione con “Red Penguin Productions“. La distribuzione sarà invece curata da “Zen Movie”.
Interpreti: Aurora Giovinazzo (Aurora) e Domiziana Giovinazzo (Alba). Soggetto e Sceneggiatura: Francesco Niccolai. Montaggio: Francesco De Matteis. Costumi: Giorgia Guglielman. Fotografia: Francesco Di Pierro. Suono: Valentino Amato (presa diretta) e Matteo Pagliarosi (Sound Design). Produttore: Andrea Cicini.

 

Gianluca Mangiasciutti

Nasce a Roma nel 1977. Lavora come assistente alla regia dal 2005 per il cinema, serie televisive e spot commerciali. Dal 2010 ha diretto cortometraggi, spot e videoclip musicali. Ha all’attivo: A Girl like You(2016),In Bici senza Sella (2016), Dove l’Acqua con altra Acqua si Confonde(2015),SENZaria“, “Strida unfold your bike” (spot commerciale), “I precari della notte” (2012), “Brain body & soul” dei mementoz” (2012, videoclip) e “Il nemico senza volto” ( 2010).

Massimo Loi

Nato a Cuggiono (MI) nel 1979 e residente dall’età di due anni a Cabras, vive e cresce in Sardegna, dove realizza due cortometraggi.

Si laurea poi in Scienze della comunicazione a Teramo producendo nello stesso periodo due cortometraggi, un mediometraggio e un documentario prodotto dall’Università. Dal 2005 lavora a Roma come assistente alla regia in film, serie TV, spot pubblicitari e video musicali. Nel 2015, insieme a Gianluca Mangiasciutti, dirige il cortometraggio “Dove l’Acqua con altra acqua si confonde”, già candidato al David di Donatello e al Golden Globe per il miglior cortometraggio e vincitore del Premio Studio Universal al Festival Maremetraggio di Trieste.

I film di Massimo Loi: “Una ragazza come te” (2016), “Dove l’acqua con altra acqua si confonde” (2016), “SENZaria” (2013), “Cabras – luci, suoni, colori “ (2007), “Viaggio nei luoghi del cinema” (2004), “La scatola delle illusioni” (2003), “La chiave neutra” (2002), “San Valentino” (2001) e “Il varco”(1998).

Ultima nota.

“A Girl Like You” è tra i 15 finalisti del concorso al Festival CORTINAMETRAGGIO, in programma dal 20 al 26 Marzo a Cortina e prenderà parte nei prossimi mesi a tre festival internazionali: al DC Independent Film Festival (15 – 20 febbraio 2017) di Washington (USA), al Landshut KurzFilm Festival (15 – 20 marzo 2017) di Landshut (Germania) ed al BUFF – The International Children and Young People’s Film Festival (20 – 25 marzo) di Malmoe (Svezia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *