PRESENTATO ALL'AUDITORIUM STENSEN IL FILM DI DAVIDE MANULI GIRATO NELL'ISOLA: IL "NON-LUOGO SARDEGNA" DI KASPAR HAUSER ARRIVA A FIRENZE


di Daniele Marseglia

Kaspar Hauser è sbarcato a Firenze. In un affollato Auditorium Stensen, sabato 23 novembre alle 21.30 si è tenuta la prima fiorentina del film di Davide Manuli “La Leggenda di Kaspar Hauser”, organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana (A.C.S.I.T.). In una Sardegna che nel film diventa un non-luogo simil western si muovono personaggi archetipi che si trovano a dover fare i conti con l’arrivo, direttamente dal mare, di Kaspar Hauser. Un impostore? Uno smemorato? O semplicemente il Re dell’Isola? Chi è veramente Kaspar Hauser? Sono le difficoltà di comunicazione con individui “alieni”, diversi (Kaspar Hauser non sa parlare) i temi centrali al film di Manuli e può apparire una sfida alquanto estrema mettere in scena questa difficoltà in un contesto cinematografico dove il mezzo cinema è di per sé una delle più alte forme di comunicazione. “Desideravo da tanto tempo poter presentare il mio film al pubblico fiorentino”, dice Davide Manuli, “e devo dire che, vedendo la sala piena in ogni suo posto, sono stato ripagato di questa mia attesa. Ringrazio sentitamente l’A.C.S.I.T. per aver collaborato con successo alla realizzazione di questa serata.” Non nasconde la sua soddisfazione anche Mattia Lilliu, responsabile della comunicazione A.C.S.I.T. che festeggia il successo di questa serata “ringraziando calorosamente tutti i nostri soci e tutto il pubblico che è accorso in maniera numerosa, nonostante il momento difficile che sta attraversando in questi giorni la nostra terra. Il film di Manuli segue quelli di Mereu (Bellas Mariposas) e Zucca (L’Arbitro) che sono già stati presentati ai nostri soci con molto successo nei mesi trascorsi. Posso anticiparvi che proseguiremo anche nei prossimi mesi a proporre, in collaborazione con l’Istituto Stensen, pellicole di registi sardi o ambientate nella nostra cara isola.” Gli fa eco Pasqualina Musina, vicepresidente A.C.S.I.T.: “La Leggenda di Kaspar Hauser è un bel film, con una bellissima fotografia e una musica straordinaria. Non è un film facile e per tutti, anzi direi che sia proprio un film anti-mainstream ma, senza esagerare, posso dire che è un capolavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *