A GATTINARA DAL 2 AL 24 FEBBRAIO, A VILLA PAOLOTTI LA MOSTRA "IL POPOLO DI BRONZO" A CURA DELL'ASSOCIAZIONE "CUNCORDU"


di Maurizio Sechi

Inaugurazione della mostra “Il Popolo di Bronzo”

– Ricostruzione a dimensione reale di armi, abiti ed utensili dei bronzetti nuragici

Sabato 2 febbraio ore 16:00, “Sala Convegni” in Villa Paolotti, c.so Valsesia 112 a Gattinara, Vercelli

La mostra è visitabile

Date esposizione: dal 2 al 24 febbraio

Orari visita: da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12, sabato e domenica dalle 16 alle 18.30,

– Su prenotazione apertura pomeridiana e visite guidate per gruppi e scolaresche.

La mostra è stata realizzata dalla ricercatrice storica Angela Demontis e finanziata dalla Provincia di Cagliari.

Grazie ai Circoli dell’area Nord Ovest della FASI (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia) che la ospiteranno, sarà visitabile in Liguria e in Piemonte.

Infatti arriva da Genova (Associazione Sarda Tellus), farà tappa a Gattinara (Associazione Cuncordu), e poi concluderà il suo tour al Museo delle Scienze di Torino (Circolo 4 Mori di Rivoli), per poi ritornare a Cagliari presso la Provincia.

L’esposizione di Gattinara vedrà la partecipazione di studenti degli istituti Alberghiero e Geometri di Gattinara, opportunamente formati dalla curatrice della mostra, che si occuperanno di far da guida ai visitatori durante gli orari di apertura della stessa.

Si tratta di una possibile ricostruzione di armi, abiti, accessori e utensili nuragici, realizzati con i materiali e antiche tecniche di lavorazione, basata sulla rigorosa osservazione dei bronzetti iniziata col libro “Il Popolo di Bronzo” (Angela Demontis 2005). L’uso di tali materiali in epoca antica è avvalorato da citazioni storiche che ne testimoniano l’impiego. Proprio lo studio del piccolo “esercito” di bronzo ci fa vedere come dovevano essere abbigliate le persone in epoca nuragica, come una sorta di scatti “fotografici” dell’epoca. Tutti gli elementi esposti in mostra sono stati studiati e riprodotti riportando a proporzione “umana” i particolari visibili sui bronzetti.

– Ingresso Libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *