GENAU SARDINIA! UNA MOSTRA PER CREARE UN PONTE CULTURALE TRA BERLINO E L'ISOLA

il vernissage di "Genau 2010" a Berlino
il vernissage di "Genau 2010" a Berlino

di Gian Luigi Pittau

Organizzare in Sardegna una mostra di arte contemporanea di artisti isolani che vivono a Berlino in modo da creare un ponte tra la capitale tedesca e la Sardegna. È l’evento che vuole essere promosso da sei artisti sardi (Irene Balia, il sangavinese Giovanni Casu, Roberto Fanari, Ambra Pittoni e Carlo Spiga) tutti giovanissimi e trasferitisi a Berlino di recente. Si tratta di un progetto denominato “Genau! Sardinia” che vuole mostrare la Sardegna nel suo presente e integrata nella società contemporanea.  La scommessa di questi giovani nasce dal successo di critica e di pubblico che lo stesso progetto ha avuto a Berlino: “Questo evento – spiegano gli organizzatori Giusy Sanna e Giovanni Casu – ha permesso di dare una visione differente della Sardegna e ha promosso la sua capacità di produrre arte contemporanea. Il critico pubblico dell’arte contemporanea berlinese è rimasto piacevolmente sorpreso dalla qualità delle opere. “Genau” in tedesco vuol dire “esatto”. Questa parola è stata scelta anche per la forte assonanza che ha con la lingua sarda”. Insomma un nuovo modo di vedere la nostra isola perché nessuno degli artisti partecipanti si riconosce nell’idea di identità sarda più diffusa: quella di terra arcaica, primitiva e imprigionata da un’immagine folcloristica: “Alcuni artisti sardi internazionali che vivono e lavorano a Berlino – spiega Giovanni Casu – partiranno per una ‘non-vacanza’ in Sardegna, calandosi per una settimana nella realtà quotidiana nell’isola confrontandosi con gli artisti sardi e creando un rapporto estemporaneo e spontaneo con la popolazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *