PREMIATO A NEW YORK ALESSIO ORTU, FOTOGRAFO CAGLIARITANO CHE VIVE IN BRASILE VINCITORE DEL CONCORSO DELLA "SAATCHI"

l'immagine premiata
l'immagine premiata

ricerca redazionale

Una persona che sembra camminare sull’acqua nel sud del Brasile, un fotografo cagliaritano, un concorso internazionale e una premiazione a New York. C’è un incrocio di storie e angoli del pianeta nella vittoria di Alessio Ortu, il giovane artista di Cagliari premiato dalla competizione indetta dalla Saatchi Online, la versione web della famosa galleria londinese. Nei giorni scorsi la fotografia di Ortu è stata esposta a New York insieme ad altre tre opere arrivate in finale. Lo scatto risale a un anno fa, come racconta lui stesso: «Mi trovavo in un villaggio di pochi abitanti in una zona poco esplorata del Brasile, in mezzo a dune e foreste. Era metà pomeriggio, pioveva e l’atmosfera era davvero irreale. Mi sono arrampicato su una roccia a strapiombo pur di avere quella prospettiva». Mentre i pescatori portavano via le barche, il suo obiettivo ha colto una persona che sembra davvero camminare sull’acqua. Lo scatto ha conquistato i visitatori del sito che attraverso la votazione online l’hanno mandato in finale. E così dal Brasile, dalla sua casa di Sao Paulo, Alessio si è spostato per qualche giorno a Manhattan. Una piccola trasferta per chi è andato via da Cagliari ventenne, finendo a lavorare a Londra e Los Angeles per cercare di approfondire in ogni modo la tecnica fotografica. Ortu, che oggi ha trent’anni, ha lavorato anche con i video e la pittura, ma è con la macchina fotografica che il concorso «ShowDown», aperto a tutte le forme di arte visiva, lo ha incoronato vincitore per la sua immagine intitolata «Aftermath». Se si va a sbirciare dietro questa conquista si scoprono dieci anni di studio meticoloso, full immersion nel mestiere e grande passione: «Appena sono andato via dalla Sardegna – ricorda – mi sono messo ad approfondire la tecnica. Nei primi tempi ho lavorato come assistente di un fotografo di moda. Ho imparato tanto, ma nel frattempo studiavo anche la storia dei movimento artistici e dei loro protagonisti».  Il concorso della Saatchi l’ha catapultato nel bel mezzo della Pulse Art Fair di New York, una fiera internazionale dedicata al mondo dell’arte in cui per una settimana si danno appuntamento tutte le più importanti gallerie del mondo, ognuna presente con il proprio stand e i propri artisti di punta. Dopo le celebrazioni newyorchesi il vincitore è tornato in Brasile, dove sta portando avanti un progetto dedicato ai ritratti fotografici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *