CONCORSO REGIONALE DI POESIA A PLOAGHE ALLA MEMORIA DI LARENTU ILIESCHI

ci riferisce Paolo Pulina

 

L’Amministrazione Comunale di Ploaghe (Sassari), con la collaborazione tecnica del Comitato per il Canto Sardo "A. Desole", indice la 1a edizione del Concorso Regionale di Poesia satirica intitolato alla memoria di Larentu Ilieschi, scrittore e poeta, nato a Ploaghe nel 1913, morto a Cagliari nel 2006.

Il Premio si inserisce all’interno di una multiforme e variegata attività del Comune e del Comitato per il Canto sardo, volta a promuovere la cultura letteraria, il canto, la lingua e le tradizioni popolari della Sardegna, soprattutto mettendo in rilievo un particolare aspetto dell’animo dei Sardi, poco noto e, a torto, trascurato dalla cultura ufficiale, cioè quello ironico-satirico.

Il concorso vuole altresì onorare e ricordare la personalità di alto profilo culturale di Larentu Ilieschi, diventato, per la sua incessante attività poetica, un punto di riferimento nel panorama letterario sardo che, nella satira e nell’ironia, ha trovato vasta eco e ampio consenso.

Il concorso è aperto a tutti i poeti, ovunque risiedano, che si esprimono in una qualsiasi variante linguistica sarda, nessuna esclusa.

Il concorso si articola in due sezioni:

Sezione A, cui possono partecipare tutti gli autori.

Sezione B, riservata agli alunni delle scuole dell’obbligo.

Ogni Autore deve far pervenire, o consegnare anche a mano, in busta chiusa, al seguente indirizzo:

Concorso di poesia satirica "Larentu Ilieschi" Sezione A o B

Palazzo Comunale, 07017 – PLOAGHE (Sassari)

una o, al massimo, due poesie in rima, a tema libero, ma di contenuto satirico, entro il 31 marzo 2010. Per le opere spedite per posta, farà fede la data del timbro postale. Qualora un autore invii due poesie, esse devono essere contenute nella stessa busta e sottoscritte con lo stesso pseudonimo.

Le opere, consegnate o spedite in sette copie dattiloscritte, dovranno essere inedite, anonime e firmate con uno pseudonimo, da riportare all’interno di una busta più piccola, contenente le complete generalità, l’indirizzo ed eventuale numero telefonico dell’autore.

Le poesie, esclusivamente in Lingua sarda (tutte le varianti, come già detto), non devono superare i 40 versi.

Una giuria di esperti, il cui operato sarà insindacabile e inappellabile, giudicherà le poesie pervenute e premierà le più meritevoli.

I vincitori, i segnalati e menzionati, debitamente informati dell’esito del concorso, saranno invitati alla Cerimonia di Premiazione che si terrà a Ploaghe entro il dieci maggio p.v. La presenza dei Vincitori è quanto mai gradita. A tutti i partecipanti al Premio sarà inviato il programma dell’evento.

I dati personali pervenuti potranno essere utilizzati per promuovere altre attività similari. In conformità al D. Lgs. 196/03 si può in ogni momento richiederne le opportune modifiche o cancellazione.

I Premi saranno così assegnati:

Per la sezione A:

al 1° classificato € 500 (cinquecento),

al 2° classificato € 300 (trecento),

al 3° classificato € 200 (duecento).

Per la sezione B

Al 1° classificato dotazione di libri e CD sardi per un valore di 500 €.

Al 2° classificato        "                "          "      "       "       "      di 300 €.

Al 3° classificato         "                "          "      "       "       "     di 200 €.

Per la sezione B sono graditi i lavori di gruppo o per classe. In tal caso specificarlo nella busta esterna.

I menzionati e i segnalati, di entrambe le sezioni, saranno premiati con libri e dischi sardi.

I Premi in danaro, in caso di ex-aequo, saranno divisi.

Gli organizzatori del Premio si riservano la facoltà di pubblicare e divulgare a discrezione gli elaborati pervenuti, senza alcun compenso agli autori, i quali, comunque, restano i proprietari delle loro opere.

La partecipazione al Premio implica l’integrale accettazione del regolamento.

Per eventuali chiarimenti si può telefonare al seguente numero telefonico: 3381757126.

Per il Comitato                            Il Sindaco

dr. Salvatore Patatu              dr. Francesco Baule

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *