IL 16 E IL 17 OTTOBRE A BADDE SALIGHES – VILLA PIERCY DI BOLOTANA PER LE GIORNATE C.E.C. – CAMPUS DI ENERGIA CREATIVA

segnalazione di GIACOMO SERRELI

 SABATO 16 Ottobre

ORE 9.00 : Accoglienza         ( previa verifica GREEN PASS )

ORE 10.30 : NOI E NOI  -Incontro con lo scrittore Salvatore Niffoi

13.00 Pranzo

16.00. Visita guidata foresta Badde Salighes

18.00 NOI E NOI ( confronto, testimonianze e dialoghi in libertà)

20.00 Cena

DOMENICA 17 Ottobre

ORE 9 – 10    Colazione a Villa Piercy

ORE 11.00  : NOI E NOI -Incontro con Mogol

ORE 13 Pranzo

ORE 16.00  Soundcheck

ORE 17.00 Libere Performances minimaliste con pubblico presente (Unplugged – Chitarra/Piano e voce)

Coordina Giacomo Serreli

Il progetto C.E.C., acronimo di Campus di Energia Creativa, nasce con l’intento di riunire autori, compositori, interpreti, produttori, fonici e altre figure del mondo della musica in Sardegna per dare vita, ogni anno, a un insieme di incontri, scambi di idee, round tables, stages, laboratori, sperimentazioni, improvvisazioni e concerti.

Un vero e proprio “campus della creatività” che vuole consentire ad ognuno dei partecipanti di esprimere compiutamente se stesso, non solo con l’esecuzione delle proprie composizioni, ma anche attraverso testimonianze e narrazioni sulle motivazioni della propria scelta artistico- esistenziale, sulla tipologia di produzioni portata avanti e sulle eventuali difficoltà riscontrate nel fare musica come mestiere.

Albert Einstein asseriva che “la creatività è l’intelligenza che si diverte”. Con C.E.C. ci si propone, parafrasando il grande fisico, di “convogliare più intelligenze e farle divertire”. Del resto, suonare in lingua inglese si traduce con “to play” che, nella sua accezione più pura, significa giocare.

Poiché la creatività ha spesso bisogno non solo di inclinazioni, attitudini naturali, studio e abnegazione, ma anche di un contesto che la favorisca, la incoraggi e la stimoli, riteniamo che l’elegante sobrietà di Villa Piercy (risalente alla fine 800), all’interno della suggestiva foresta di Badde Salighes (Bolotana-NU) possa rappresentare, con la complicità del silenzio (e dei cellulari che non prendono) il sito ideale per ospitare questa iniziativa.

Il termine C.E.C. richiama volutamente il “soundcheck” , ovvero quell’attività di pre-concerto che contempla il controllo delle impostazioni audio da parte dei tecnici del suono.

Obiettivo del progetto è anche quello di controllare e monitorare lo status della musica in Sardegna, favorirne la crescita in termini qualitativi e occupazionali, stimolare la cooperazione fra autori, compositori e musicisti sardi, per una maggiore e reciproca consapevolezza di sé in termini artistici ed identitari.

Il campus sarà aperto al pubblico solo il pomeriggio di Domenica 17 per un concerto minimalista (piano/chitarra e voce) degli artisti partecipanti . Il programma delle due giornate prevede anche le testimonianze di Mogol, storico paroliere italiano, nonché attuale presidente della Siae, e dello scrittore Salvatore Niffoi (Premio Campiello 2006). Coordina Giacomo Serreli

Elenco partecipanti :

Gino Marielli, Francesco Piu, Andrillo, Angela Colombino, Elisa Carta, Daniele Caria Salis, Matteo Leone, Sara Oppo, Daniela Pes, Sergio Piras, Alberto Sanna, Michele Pio Ledda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *