RICORDO DI PIERO LEDDA, A LUNGO DELEGATO CULTURALE DEL CIRCOLO “SU NURAGHE” DI CANEGRATE-PARABIAGO (MILANO)

ph: Piero Ledda

di PAOLO PULINA

Qualche giorno fa a Vanzago (Milano), dove risiedeva con la moglie Virginia e dove sono nati i figli Raffaella e Fabrizio, ci ha lasciato all’improvviso, a 71 anni, Piero Ledda (originario di Teulada), che è stato a lungo  responsabile culturale del Circolo culturale sardo “Su Nuraghe” di Canegrate-Parabiago, la cui sede è in quest’ultimo comune in via Augusto Righi. Cito questa indicazione toponomastica perché mi colpì, la prima volta che entrai in quei locali: non sapevo chi fosse questo personaggio (che fu  un importante fisico italiano – Bologna 1850-1920 – , anche senatore del Regno. Le ricerche per le quali è maggiormente ricordato sono quelle relative alle oscillazioni elettriche, campo nel quale viene considerato come il più valido continuatore di H. Hertz nel dare basi sperimentali alla teoria di J. C. Maxwell).

Appresi le notizie essenziali da Piero, “Applications Engineer” presso TT Electronics S.r.l.  di Milano.

Il nostro primo incontro fu originato dall’organizzazione da parte del Circolo di una mostra fotografica (7 – 9 dicembre 2007) e di un convegno (9 dicembre) su Antonio Gramsci al quale parteciparono, con il sottoscritto, Aldo Accardo, docente di Storia Moderna presso l’Università di Cagliari, e Giampaolo Milazzo, docente di Storia dell’Arte. A coordinare i lavori, in questo così come negli altri appuntamenti che citerò, fu Piero.

Nel 2008 il riflettore culturale fu puntato sullo scrittore Giuseppe Dessì. Si veda in questo sito il mio resoconto del convegno in suo onore:

Nel 2009 ci ritrovammo per un incontro su Eleonora d’Arborea. Ecco il link per l’articolo pubblicato in questo sito e una foto:

Nel 2010 convegno per un confronto fra la produzione della seta in Lombardia e in Sardegna. Ecco il link:

Nel 2011 convegno su due specialità di Isili: artigianato artistico (rame e tessuti) e idioma segreto di ramai. Qui sotto il link:

Nel 2012 commovente incontro con Simona Atzori, ballerina senza braccia, per il suo spettacolo di danza “Simona Atzori in Me” e per la presentazione del suo libro  “Cosa ti manca per essere felice?”. Ecco il link per l’articolo di Ottavio Olita:

E poi nel 2014 l’appuntamento più importante: a Lainate, a cura del Circolo “Su Nuraghe” di Canegrate-Parabiago, celebrazione de “Sa Die de sa Sardigna” da parte dei venti Circoli F.A.S.I. della Circoscrizione Lombardia. Ecco il link e una foto dei relatori scattata da Piero:

Naturalmente i contatti con Piero sono proseguiti negli anni successivi. Ricevevo puntualmente ogni anno l’invito a partecipare alla Grande Festa Popolare Sarda organizzata in estate dal Circolo.

Piero era molto orgoglioso di una sua passione che gli aveva meritato riconoscimenti pubblici nella sua città di residenza: ha fatto nascere il pattinaggio a Vanzago.

Nei virtuali “pascoli del cielo” (per richiamare il titolo di un famoso romanzo dello scrittore statunitense John Steinbeck)  non credo che Piero potrà usare gli amatissimi pattini ma  si ricorderà di quello che ha scritto in sua memoria il figlio: «Da piccolo per farti passare le ferie estive ti mandavano a pascolare le pecore…di notte, da solo con i tuoi cani. Chi l’avrebbe mai detto che quel giovane pastore sardo sarebbe cresciuto e diventato un Padre esemplare, uno stimato professionista e un uomo molto attivo nella comunità!».

3 risposte a “RICORDO DI PIERO LEDDA, A LUNGO DELEGATO CULTURALE DEL CIRCOLO “SU NURAGHE” DI CANEGRATE-PARABIAGO (MILANO)”

  1. Grazie di ❤️ Da parte nostra ,oltre ad essere stato un grande uomo è stato anche un papà sempre presente ed un marito meraviglioso .Ci mancherà tanto il nostro papà .Grazie ancora da Raffaella ,Fabrizio e la nostra mamma Virginia .Ricordatelo sempre con un sorriso 🙏🏻

  2. Sentite condoglianze alla famiglia Ledda.
    Ho avuto il piacere di incontrare tante volte Piero durante le riunioni dei Circoli FASI. Lo ricordo con stima e simpatia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *