L’AMORE PER IL TEATRO, IL CINEMA E L’ASIA ORIENTALE: LA CAGLIARITANA ENRICA MURA, TESTIMONIAL IN COREA DEL SUD PER IL MARCHIO SAMSUNG

ph: Enrica Mura

di ALESSANDRA ATZORI

E’ uno spot come tanti che ci capitano giornalmente sui social. L’azienda è una delle più importanti del mondo, quella della SAMSUNG. Osservando con attenzione questo spot ho notato che la protagonista aveva un volto a me noto. Dopo un po’ ho realizzato che si trattava della figlia di due miei colleghi musicisti. Lei è Enrica Mura.

Enrica nasce a Cagliari, nel 1990 . Non eredita la passione per la musica, o meglio , non segue le orme dei genitori perchè lei ama il teatro di prosa e il cinema.

Enrica, quando  è nato il desiderio di voler fare l’attrice? Da piccola, il cinema, il teatro e l’Asia Orientale erano le mie tre grandi passioni.  Avevo 14 anni quando ho iniziato a studiare recitazione. Poi, finite le scuole  superiori, mi sono iscritta all’Università “Ca’ Foscari” di Venezia per studiare Lingue, Culture e Società della Corea.

Ma la passione per la Corea aveva preso il sopravvento? Certamente no. Studiavo e lavoravo  come attrice, recitando principalmente in teatro.

Come mai poi ti sei trasferita in Inghilterra?   Ho deciso di trasferirmi a Londra  per continuare a studiare e migliorare la lingua, ma soprattutto la recitazione, così  che nel 2016 decido di unire le  due grandi passioni trasferendomi nella Corea del Sud.

Un luogo, questo, così lontano dalla nostra cultura. Ma quali sono stati gli agganci che ti hanno permesso di continuare la carriera di attrice anche in questo continente? E’ stato grazie all’incontro con la prestigiosa agenzia per stranieri FMG Korea. Da lì ho iniziato a lavorare attivamente come modella e attrice. Tra gli spot più famosi oltre a quello della Samsung che hai citato,  ho lavorato anche per altre case prestigiose come  Hyundai Elevators e per il gioco Starcraft.  Appaio anche in programmi televisivi sui viaggi in Corea, come “Tour vs Tour” per la rete Arirang TVe l’internazionalmente conosciuto variety show “Infinity Challenge”.

Fra le tante cose belle diventi anche ambasciatrice Ebbene si. Sono diventata Ambasciatrice Onoraria e rappresentante per l’Italia per la Korea Tourism Organization.

Mi parli del tuo impegno legato alle Olimpiadi? Si. E’ iniziato verso la fine del 2017 per  le Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018. In questa occasione sono diventata Ambasciatrice Onoraria e rappresentante per l’Italia delle Olimpiadi e Paraolimpiadi di Pyeongchang 2018 ma ho avuto anche l’onore di correre come tedofora durante la staffetta della torcia olimpica, specificatamente nella città di Andong. All’inizio di questo anno vengo anche scelta come presentatrice della cena di gala per i vincitori del concorso indetto da Samsung, uno dei partner delle Olimpiadi di Pyeongchang 2018, per selezionare dei tedofori italiani che potessero simboleggiare il superamento dei propri limiti per realizzare i propri sogni.

Brava Enrica ti auguro di arrivare sempre più in alto e portare sempre con orgoglio la bandiera della nostra bella Sardegna.

 

Di seguito lo spot della Samsung  con Enrica protagonista

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.