3 risposte a “A MILANO IL 20 SETTEMBRE, L'EVENTO ENOGASTRONOMICO DELLA TRADIZIONE SARDA ORGANIZZATO DAL C.S.C.S. (CENTRO SOCIALE CULTURALE SARDO)”

  1. Bravo, Signor Lorenzo. Osservazione giusta. Mi auguro che si sia trattato di una svista di chi a scritto il testo. Sarebbe stato sufficiente leggere l’etichetta dell’ottimo vermentino, che si chiama "Vermentino di Gallura" ( prodotto anche a Berchidda, assieme ad altri comuni della Gallura). Difatti il disciplinare prevede che questo tipo di vino prodotto nel teritorio gallurese può fregiarsi della qualifica DOCG che è stata giustamente messa in risalto nel testo. Se Berchidda appartenesse al Loguduro il suo Vermentino non sarebbe una DOCG e si chiamerebbe VERMENTINO DI SARDEGNA.

  2. Gentilissimo Lorenzo e carissimo Virgilio
    vi sbagliate Voi, Berchidda è Logudoro, appartiene infatti alla Regione Storica del Monte Acuto, appartiene alla Diocesi di Ozieri ed è ai confini con la Gallura, infatti confina con Tempio, Oschiri, Monti Buddusò e Alà dei Sardi.
    Da Sassari è stata spostata alla Provincia di Olbia Tempio, ma è Logudoro come potrete constatare consultando libri di geografia, storia e territorio. Non è il cuore del Logudoro, è ai confini, ma è LOgudoro.
    Il Vermentino del territorio di Berchidda è qualificato DOCG come dice giustamente Virgilio, perché molti produttori di Berchidda hanno i vigneti in un vasto terrirorio, che si estende ai piedi del monte Limbara, dal Logudoro arrivano anche in Gallura, essendo giustappunto all’estremo confine.
    Anche Sella e Mosca che pure ha la cantina e grande azienda in Alghero produce un Vermentino di Gallura, anch’esso DOCG, si chiama MONTEORO e la zona di produzione è "la fascia collinare del versante sud del monte Limbara in Gallura caratterizzata da terreni di disfacimento granitico e da un clima caldo con buone escursioni termiche nel periodo estivo. Per cui ALGHERO NON è IN Gallura MA PRODUCE UN VERMENTINO DI GALLURA DOCG OLTRE AI DOC DI ALGHERO. Se non siete convinti pazienza, fate le vostre ricerche.
    Io personalmente sono di Berchidda, ci ho vissuto a lungo e ci vado 4/5 volte l’anno, sono sicura di quello che dico perché conosco bene la mia storia il mio territorio. Quindi la locandina giustamente riporta Berchidda cittadina del Logudoro, poi se vogliamo possiamo aggiungere ai confini con la Gallura, ma è Logudoro e il vermentino è Vermentino di Gallura DOCG per i motivi suddetti. Un caro saluto. Pierangela Abis, di Berchidda e presidente CSCS di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *