NASCE A TERRALBA UNA START-UP CON IDEE ORIGINALI E PROGETTI MOLTO AMBIZIOSI

Michele Rosas in Piazza Cattedrale a Terralba con il badge QR Code

di Gian Piero Pinna

Il Progetto Sempervivum.it, è una start-up innovativa della MA.RI.AL.MI., di Michele Rosas, un diciannovenne terralbese, che lo ha sviluppato in collaborazione con altri operatori del settore informatico, per facilitare la  promozione turistica e la valorizzare di beni storici e artistici, attraverso l’uso delle nuove tecnologie. Accanto ai siti turistici, i fruitori del servizio, troveranno una tessera badge con un riquadro composto da moduli neri, simile al codice a barre, cioè un QR code, che altro non è che un sistema che, dopo aver scaricato un’applicazione da App Store o Google Play (QR Code reader), usa la fotocamera del telefonino, o i-pad o tablet, per leggere il codice e aprire la piattaforma internet della Sempervivum.it,  all’interno della quale, si può trovare la storia del territorio, del monumento, piazza o chiesa in questione, con tutte le info nel dettaglio. È un sistema molto semplice di “information tecnology” innovativo, che permetterà di accedere a contenuti condivisibili, utilizzando un Quick Response Code, per mezzo di un Cellulare, Smartphone o Tablet. In un solo crittogramma sono contenuti 7.089 caratteri numerici o 4.296 alfanumerici. Il nome “QR” è l’abbreviazione dell’inglese “Quick Response”, “risposta rapida”, in virtù del fatto che il codice fu sviluppato per permettere una rapida decodifica del suo contenuto. I dati contenuti possono essere letti “a distanza” inquadrando il codice bidimensionale, con un badge sul sito di interesse culturale, utilizzando un proprio dispositivo. “Tutti oggi hanno un cellulare – sottolinea Michele Rosas – e i cellulari di ultima generazione, sono sempre più strumenti di condivisione, che oltre alle telefonate, fanno ormai tante altre cose, per essere sempre in comunicazione con gli altri. Attualmente sono una cinquantina i siti disponibili nel territorio di Terralba e più di un migliaio in tutta la Sardegna, e si riconoscono perché sulla tessera badge c’è il logo dell’albero della vita della Sempervivum.it. Potete consultarli, con tutte le info, anche attraverso il sito dell’azienda, all’indirizzo www.sempervivum.it e seguire le indicazioni della Mappa, con tutti i punti interessati dal progetto di valorizzazione della Cultura in Sardegna. Con il Progetto Sempervivum.it, quindi, si sta facendo un passo in avanti importante, per incrementare e sviluppare politiche di promozione turistica e di accoglienza nella nostra Isola – continua Rosas – Ad una comunicazione tradizionale, basata su cartine e depliant, è innovativo affiancare quella digitale, più agile e veloce,  che valorizza tutte le realtà esistenti di grande importanza storica e artistica, spesso sconosciute perché ubicate in comuni con insufficienti attrattive turistiche, ma non culturali e storiche. Al momento le indicazioni fornite sono in italiano, vista la giovinezza della start-up, ma è già pronto il progetto per ampliare ad altre lingue tutte le informazioni disponibili. L’inserimento di badge QR Code di condivisione, inoltre,  avverrà tramite mail, sms e sui maggiori social network, quali Facebook e Twitter, per una internazionalizzazione più rapida ed efficace del progetto – conclude Michele Rosas – La tecnologia di ultima generazione, è sempre più alla portata di tutti e tramite il Progetto Sempervivum.it, l’informazione tutta sarà più disponibile, economica, aggiornabile, modificabile, interattiva, coinvolgente rispetto a tutti i sistemi cartacei in uso oggi”.

Una risposta a “NASCE A TERRALBA UNA START-UP CON IDEE ORIGINALI E PROGETTI MOLTO AMBIZIOSI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *