BALLI SARDI, LAUNEDDAS E MASCHERE DI ESCALAPLANO IN BULGARIA: AL CARNEVALE DI RAKOVSKI E AL CIRCOLO “SARDICA” DI SOFIA


di Carlo Manca

Grazie all’AITEF Sardegna ed al circolo sardo di Bulgaria e dell’Europa dell’est, il gruppo MUNTZICORRU di Escalaplano  ha partecipato per tre giorni al festival internazionale delle maschere antropomorfe di Rakovski, allettando il numeroso pubblico bulgaro e straniero con le bellissime maschere del paese sardo, con bali sardi in costume e dilettando gli ascoltatori con le meravigliose launeddas. Il sindaco di Rakovski, capoluogo di regione gemellato con la provincia di Nuoro e con il circolo sardo di Sofia, ha ringraziato a nome d tutta la citta’, il bravissimo gruppo guidato dal direttore dell’Aitef Sardegna Antonino Casu.

Lunedi mattina, lo stesso gruppo ha dilettato il personale dell’Ambasciata d’Italia a Sofia, alla presenza del consigliere dott. Emanuele Pollio e del vice presidente del circolo sardo dott. Alessandro Calia. Il responsabile Aitef Sardegna ha regalato dolci sardi ed una maschera artigianale fatta a mano dal padre di un componente del gruppo all’ambasciata come ricordo dell’evento. Quindi il gruppo si e’riesibito nella sede del circolo sardo.  Si sono poste le basi per ulteriori progetti comuni tra Aitef Sardegna  e circolo sardo Sardica, per far conoscere la cultura sarda in Bulgaria e nell’est Europa,e su suggerimento del’ consigliere dell’Ambasciata d’Italia, si è programmato di fare un seminario sulle problematiche pensionistiche dei tanti italiani e sardi che sempre più spesso si stanno trasferendo in Bulgaria e nel mondo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *