LA TRADIZIONE ISOLANA SUL MERCATO CINESE: CON "SARDINIA NOVA", I PRODOTTI TIPICI SARDI VOLANO IN ORIENTE


 Nasce Sardinia Nova, un’ associazione di imprenditori sardi, siederà “Alla mensa del dragone”, per trovare in Cina nuovi mercati per l’isola. Il progetto punta a creare reti di vendita, in particolare nel settore agro-alimentare, nell’area del Sud-est asiatico. Sardinia Nova è stata creata da giovani imprenditori sardi che intendono diventare ambasciatori dei propri prodotti, dei valori culturali e dell’etnia della loro terra. L’associazione ha già investito risorse private, in collaborazione con i referenti cinesi (area di Shanghai e della regione dello Shenzhen). La prima fase esplorativa della mission ha visto l’invio di campionature dei prodotti presso investitori locali (da Milano a Shanghai) per un primo test di investimento alimentare. E ora è in partenza una delegazione di “Sardinia Nova” verso Canton e poi a Shanghai. Il progetto, che è stato illustrato all’Agrifood del Centro Sardegna, si avvale della collaudata rete di contatti commerciali delle più importanti piazze del settore agro- alimentare delle due zone della Cina.  Gli operatori sardi coinvolti nell’evento sono oltre 40. L’obiettivo del progetto, che le imprese del Network intendono perseguire, è la creazione e lo sviluppo di una rete di vendita per lo “sbarco” verso nuovi mercati stranieri. Sono stati individuati anche alcuni punti di forza dell’iniziativa: Il forte richiamo dei prodotti agro-alimentari tipici della dieta mediterranea nel mercato asiatico; L’esistenza di eccellenze imprenditoriali nel territorio del centro Sardegna in relazione alle produzioni agro-alimentari di qualità, peraltro non in grado -uti singuli- , per la loro ridotta dimensione, di concentrare volumi di offerta per interessare mercati di rilevanti dimensioni; L’esistenza di consolidati rapporti con operatori e buyers attivi nel mercato asiatico con particolare riferimento a quello cinese nei settori della distribuzione di prodotti agro-alimentari di provenienza internazionale e in particolare dell’area del mediterraneo. La presenza di tali operatori, con i quali è già in corso di definizione una linea strategica di medio termine, consentirà di seguire un percorso di penetrazione commerciale, con importanti prospettive per gli sbocchi di mercato. Questi operatori possono contare su una profonda conoscenza dei mercati asiatici e garantire un elevato standard qualitativo con servizi ad alto valore aggiunto, grazie anche alla lunga esperienza nei settori industriali e commerciali. L’obiettivo può essere raggiunto attraverso una rete di aziende di proprietà dei referenti locali, o direttamente collegate, nei mercati e nelle aree geografiche più importanti e strategiche per risorse e tecnologie. La prima tappa di questo progetto di sviluppo export è rappresentato dall’appuntamento, promosso in diverse serate dai nostri soci cinesi, con buyer locali, sia nella città di Shanghai, sia a Guanzhou-Canton che è la più grande città costiera del sud della Cina, capoluogo della provincia di Guangdong. Questi appuntamenti saranno fondamentali per stringere forti rapporti commerciali. Sardinia Nova offrirà un paniere, composto dai prodotti alimentari tipici della tradizione isolana, peculiarità gastronomiche della Sardegna. Secondo il gruppo dei giovani imprenditori sardi, potranno essere raggiunti ulteriori obiettivi di secondo livello: La realizzazione di una piattaforma distributiva commerciale stabile in nuovi mercati internazionali nel sud est asiatico (Cina in primis), con conseguente incremento del fatturato export; -Realizzazione di una forte esperienza di cooperazione e collaborazione operativa tra le imprese, finalizzata alla costituzione di una struttura stabile di secondo livello , con maggiore consistenza giuridica; Raggiungimento di significativi miglioramenti nella gestione delle aziende, per renderle più attrezzate per sostenere le sfide di nuovi mercati ( ma anche di quelli già occupati) nel medio e lungo termine. Una delle strategie che stiamo attivando e’ anche una presenza nel settore dell’ agricoltura sociale, stringendo degli accordi di partenariato con realtà sarde che si occupino di processi di reinserimento sociale di soggetti svantaggiati. In questa ottica, miriamo a partecipare a proposte progettuali con il progetto GALEGHIOTTO, che investe tre Colonie penali della Sardegna con produzioni di carne, latticini, olio, miele caratterizzati, oltreché dalla loro qualità, anche dal fine essenziale del reinserimento del soggetto ristretto attraverso processi di formazione professionale e di simulatori d’impresa. Abbiamo avuto modo di apprezzare tale filosofia in alcuni momenti enogastronomici, nel corso dei quali sono stati presentati gli esiti di questa progettazione. Ci riferiamo alle manifestazioni ” golose evasioni”, un viaggio gastronomico tenutosi in piazza Satta per mettere in mostra i prodotti della Casa di reclusione di Mamone e la partecipazione a Nuoro Go-Wine 2013 ,Tour enogastronomico tenutosi a febbraio, dove il formaggio di Mamone e’ stato abbinato ad alcuni vini di pregio. Significativo è anche l’invito fatto ai nostri referenti Cinesi per visitare la nostra Isola e i produttori/promotori che si sono resi disponibili per questa avventura e che sapientemente conservano immutate le nostre tradizioni . Il tutto per poter gustare in loco le produzioni artigianali, visitando anche i laboratori dove i prodotti vengono confezionati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *