"LA STORIA DEL VINO": SPETTACOLO DI NARRAZIONE CON MUSICHE DI SCENA A CURA DI GIANLUCA MEDAS E ANDREA CONGIA. L'APPUNTAMENTO E' PER IL 2 DICEMBRE AL CIRCOLO "LA QUERCIA" DI VIMODRONE


di Gianni Demartis

La Storia del Vino

di Gianluca Medas

Spettacolo di Narrazione con Musiche di Scena

Domenica 2 Dicembre 2012 ore 16:00

Sede del Circolo dei Sardi La Quercia di Vimodrone – Via Fiume 22 – VIMODRONE (MI)

Gianluca Medas – voce narrante

Andrea Congia – chitarra classica

È un’alleanza stretta da tempo immemore quella dell’uomo con il Vino, e in omaggio a questa il Circolo dei Sardi La Quercia di Vimodrone, ospiterà la Compagnia Figli d’Arte Medas per celebrare la storia dello squisito nettare: a conclusione del cammino annuale che ha visto l’Associazione interessarsi in modo particolare alla degustazione del buon Vino, Domenica 2 Dicembre alle ore 16:00, Gianluca Medas racconterà di quando Dioniso danzava sulla terra rivelando ai mortali il segreto dell’inebriante bevanda. L’evento avrà luogo presso la Sede del Circolo dei Sardi La Quercia di Vimodrone, in Via Fiume 22 (Vimodrone, MI), e consisterà nella Narrazione della Storia del Vino, dietro la quale si raccolgono il lavoro e la cultura dell’uomo, proponendo la rievocazione dei miti e delle leggende che riguardano questa tradizione e appoggiandosi all’accompagnamento musicale della chitarra classica di Andrea Congia.

 

Un Racconto che si arrampica su per i tralci arricciolati, seguendo la sinuosa curva degli acini per tuffarsi nelle fini nervature delle foglie a cuore: una storia che nasce nella notte dei tempi e che rivela come la preziosa coltivazione della Vite, in Sardegna, abbia preceduto persino l’arrivo dei fenici. Bevanda euforizzante, avvolgente, inebriante, il Vino rinvigorisce l’uomo, educandolo alla moderazione: chi voglia realmente possedere lo spirito di questa bevanda divina, sentiero che apre all’uomo la strada al rapimento estatico, non può concedersi eccessi, pena la perdizione e lo smarrimento.

Il Mito, le Leggende, gli Dèi: echi di un mondo antico raccolti e raccontati da Gianluca Medas per riscoprire, l’aroma di un patto millenario sancito dall’uomo con la Natura e rievocato in una Storia accompagnata dal suono di una chitarra stuzzicata dal tocco di Andrea Congia.

A fine serata, continuando il percorso di avvicinamento al Vino, accompagnato da un piatto di pasta preparato appositamente per l’occasione, il Sommelier Paolo Defendenti ci parlerà di alcune caratteristiche relative alla Vite, al Territorio e alla Fermentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *