BANDIERE ARANCIONI 2012: ESEMPIO DI TURISMO SOSTENIBILE DI QUALITA' IN SARDEGNA. SI DISTINGUONO AGGIUS, GALTELLI', GAVOI, LACONI, OLIENA E SARDARA

Galtellì

redazionale Tottus in Pari

Aggius, Galtellì, Gavoi, Laconi, Oliena e Sardara: sono ben sei i paesi sardi che saranno protagonisti domenica prossima, 14 ottobre, della ‘Giornata delle Bandiere arancioni 2012’, alla scoperta dei luoghi d’eccellenza in tutta Italia. In occasione dell’evento, organizzato dal Touring Club Italiano, con il patrocinio dal Presidente della Repubblica e del ministero del Turismo, il presidente del Touring Club Franco Iseppi ha testimoniato, in una lettera inviata all’assessore regionale del Turismo Luigi Crisponi, l’apprezzamento e il plauso alla Regione Sardegna per il successo delle Bandiere arancioni che si è potuto affermare e consolidare “anche grazie alla collaborazione di partner come l’Istituzione da Lei rappresentata, in quanto rete di destinazioni eccellenti e di animazione territoriale”. I sei centri isolani fanno parte di una rete di cento comuni in tutta Italia, certificati dal Touring Club, che si sono particolarmente distinti per il loro patrimonio artistico, culturale e ambientale di pregio e per la capacità di garantire un’offerta turistica di qualità e un’accoglienza speciale. “Ringrazio – afferma l’assessore Crisponi – gli amministratori comunali dei paesi sardi Bandiere arancioni 2012, che grazie alla capacità di valorizzare con equilibrio e rispetto dell’ambiente e delle tradizioni le loro attrazioni e peculiarità sono sicuramente capaci di richiamare ogni anno tanti ospiti, appassionati di identità, cultura e buona accoglienza. È la testimonianza della crescente attenzione in Sardegna verso un turismo sostenibile e di qualità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *