IL CAMPER IN 4D: TRE GIOVANI SARDI DI SERRI AL CONCORSO INTERNAZIONALE "PRO – ARTE"


di Ignazio Basile

E’ un camper che viaggia nel tempo quello che tre giovani di Serri, piccolo paese di 800 abitanti  in provincia di Cagliari, hanno presentato al Concorso Internazionale ProArte, destinato ai giovani dei piccoli Comuni d’Europa. L’idea che hanno avuto  Silvia Anedda, Federico Porcedda e Samuele Gaviano (quest’ultimo 29enne sindaco del piccolo centro del Gerrei, gli altri ancora ventenni) è semplice e geniale allo stesso tempo. I tre giovani sardi hanno ideato un progetto dal titolo “Fragus, oltre ogni limite”, conquistando il Premio Speciale Internazionale per l’innovazione tecnologica. Un premio ampiamente meritato. Si tratta di un cinema dentro a un camper che proietta filmati sulla Sardegna in 4 dimensioni. Oltre il limite delle 3 dimensioni canoniche (altezza, larghezza e profondità) i filmati conducono gli spettatori in una quarta dimensione che è magica, storica, etnica, antropologica, immaginifica, onirica, oltre ogni limite, per l’appunto. Fragus, termine sardo che deriva dalla radice latina del verbo fragrare, significare odore, profumo, fragranza. L’idea è quella di condurre lo spettatore, attraverso i diversi percorsi proposti, dentro le vicende proiettate nello schermo del camper magico, percependone non sogli gli idori, ma  anche i suoni, i canti, il calore. I percorsi sono tanti e vanno da quello del pane, che conduce lo spettatore dal profumo del grano sino al calore del pane fragrante appena sfornato, a quello della pietra che diventa scultura, il legno che si fa arte, il ferro che diviene utensile. La Sardegna deve saper puntare su questi giovani e sulle   potenzialità del loro ingegno, coniugandole alla vocazione turistica dell’Isola, alla sua grande cultura megalitica, alle sue tradizioni. Complimenti dunque a Silvia, Federico e Samuele e in bocca al lupo per un futuro di successi e di affermazioni in campo professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *