PENSANDO AL RISORGIMENTO, PLAUSO DEL MINISTRO DELLA GIOVENTU' ALL'INIZIATIVA DELL'EMIGRAZIONE SARDA ORGANIZZATA

la conferenza a Roma della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia
la conferenza a Roma della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia

di Giorgia Meloni

Desidero complimentarmi con la Federazione delle Associazioni Sarde in Italia per il vivo interesse che dimostra nei confronti del Risorgimento. In questi giorni mi viene spontaneo chiedermi quale Italia immaginarono i giovani che furono protagonisti di quella pagina straordinaria della nostra storia. L’unità territoriale alla quale miravano era figlia della forte volontà di dar vita a una comunità di valori, come ricucitura di culture comuni e conquista di quei doveri e di quei diritti che erano germogliati nelle antiche repubbliche italiane. Il contributo dato al Risorgimento da tanti letterati, filosofi, poeti e scrittori fu essenziale. L’Italia nacque nelle coscienze prima ancora che sui campi di battaglia e nelle istituzioni della politica. Ed è nelle coscienze che dobbiamo rafforzarla e farla crescere. Siamo tornati ora a pronunciare, senza remore e senza retorica, giustamente e finalmente, la parola “Patria”. E’ una parola impegnativa, nobile, che fa riflettere. Anche oggi, come allora, le coscienze dei giovani vanno più avanti delle realizzazioni. I giovani d’Europa sentono già l’importanza della bandiera azzurra con dodici stelle, dell’Inno alla Gioia; sentono già l’importanza dei legami culturali e delle libertà comuni che abbiamo conquistato. Sta a noi essere all’altezza e costruire istituzioni che rendano effettivo l’esercizio della cittadinanza europea. E non per decreto. In questo sappiamo di avere il conforto degli ideali, del pensiero e dell’azione degli artefici del Risorgimento d’Italia. Gli uomini e le donne che fecero l’Italia ci accompagnano ancora oggi. Dopo 150 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *