PRESENTATA AL CIRCOLO "LOGUDORO" DI PAVIA, LA COLLANA DI LIBRI SUI DELITTI PASSIONALI IN SARDEGNA DI ANTONIO DELITALA

nella foto da sinistra: Gesuino Piga, Antonio Delitala, Paolo Pulina
nella foto da sinistra: Gesuino Piga, Antonio Delitala, Paolo Pulina

di Paolo Pulina

A Pavia, nel pomeriggio di sabato 12 febbraio, presso la sede sociale,  il Circolo culturale sardo “Logudoro” ha organizzato la presentazione,  da parte dell’autore, il giornalista sassarese Antonio Delitala, della collana di monografie intitolata “Delitti passionali in Sardegna” e pubblicata in abbinamento al quotidiano di Sassari “La Nuova Sardegna”.  Delitala  è stato redattore capo con funzioni di vice direttore de “La Nuova Sardegna” e successivamente all’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Sardegna. Nel corso della sua lunga carriera presso “La Nuova” ha seguito come inviato speciale i fatti più eclatanti di cronaca nera ma in questi nove libri della collana citata Delitala si è basato su una scrupolosa consultazione delle carte processuali. Ecco i titoli delle ricostruzioni di nove efferati delitti (perpetrati nell’isola nel corso della seconda metà del Novecento) che suscitarono forte impatto emozionale e notevole scalpore  presso l’opinione pubblica non solo regionale: “Gli amanti diabolici”; “Un delitto d’onore”; “Il giallo di Borore”; “Gisella deve morire”; “La moglie scomparsa”; “Il mostro del camper”; “Renzo il sarto”; “Rosso Carbone”; “Strage nella cantoniera”.  Dato il grande successo di vendita di queste monografie, l’editore ha commissionato a Delitala  altri undici volumi, questa volta dedicati ai sequestri di persona che in Sardegna e in Italia  ebbero più ampia risonanza:  Delitala conosce bene la materia in quanto ha seguito da cronista queste  vicende di criminalità che per un lungo periodo deturparono  nel mondo intero l’immagine della Sardegna. Dopo l’introduzione del presidente del “Logudoro” Gesuino Piga, Delitala ha illustrato la genesi della collana editoriale e si è soffermato sugli aspetti particolari di ciascuno  di questi terribili fatti di sangue, tutti caratterizzati da disumana crudeltà. Ha infine risposto alle domande del numeroso pubblico, che ha seguito con viva attenzione e tensione la narrazione di un cronista di grande abilità comunicativa qual è Delitala e che poi a sua volta ha esplicitato i propri ricordi in merito agli episodi delittuosi riportati alla luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *