LE GIORNATE SARDE DEL "QUATTRO MORI": L'OTTAVA EDIZIONE DELLA PRINCIPALE MANIFESTAZIONE DEL CIRCOLO SARDO DI OSTIA (ROMA)

momento della manifestazione a Ostia
momento della manifestazione a Ostia

di Piero Nera

Il Circolo Culturale Quattro Mori nelle sue attività annuali,progetta e sviluppa “Le Giornate Sarde“. Quest’anno il direttivo ha elaborato l’ottava edizione,nella quale ha valorizzato la cultura,la storia le tradizioni,il folklore la musica della Sardegna in particolare delle sue cittadine Orune e Dorgali, ottenendo un ottimo risultato sia di pubblico che di critica.

–       La cultura con il percorso didattico “ Sa terra de sas cosas bonas “( la terra delle cose buone ) a cura della Dott.ssa Mariantonietta Piga dell’ufficio cultura della Provincia di Nuoro.

–       Questo percorso didattico ha riscosso un notevole successo,al quale hanno partecipato intere classi di vari istituti elementari che hanno seguito con attenzione e applicazione la didattica in sardo e in italiano esposta e commentata dalla Dott.ssa Piga Maria Antonietta.

–       La presentazione del libro “ Limbas e Culturas de Mionria “ Cunfruntu de isperientzias internatzionales a cura della Dott.ssa Maria Vittoria Migaleddu,la quale nel suo libro ha affrontato il problema delle minoranze linguistiche,compresa quella sarda la quale dovrebbe essere presa in considerazione e seguita di più.

–       Perché seguendo degli studi appropriati il ragazzo che parla la lingua madre con variante locale ha più possibilità di apprendere una ulteriore lingua straniera e per dare modo alla tradizione locale di esistere nel tempo.

–       La storia e le tradizioni contadine con la partecipazione dell’azienda agricola di Pitzalis Sergio e la partecipazione come relatore del dott. Massimiliano Simonetti,hanno intrattenuto e impegnato i ragazzi delle scuole elementari sulla dimostrazione e percorso dalla mungitura al latte e i suoi derivati.

–       Il folklore ha visto la partecipazione dei gruppi folk Santu Sidore di Orune e il gruppo Tiscali di Dorgali,che con i loro balli hanno intrattenuto i tanti presenti riportando molti indietro nel tempo.

–       La musica ha visto la partecipazione di Michela Brundu, Cristina Piras e il coro “ Prama e Seda “ ognuno con il proprio stile musicale ha accompagnato la serata di tanti ospiti presenti,coinvolgendoli in una partecipazione attenta.

–       Il coro “ Prama e Seda “ domenica ha accompagnato la Santa Messa presso la chiesa Madonna di Bonaria di Ostia,gremita non solo di sardi,apprezzando,alla fine con un lungo applauso l’accompagnamento della Santa Messa.

Che dire delle Giornate sarde che ormai fanno parte di una tradizione,la quale appassiona tutti noi,trasmettendo tale entusiasmo a tutta al comunità. Arte cultura,storia antica,musica,folklore tutto concorre a fare delle Giornate sarde uno scrigno dove abbiamo saputo conservare queste perle antiche ma attuali. In un ambiente familiare è stato possibile assaporare tradizioni sarde e il pubblico è ripartito con il ricordo di sapori,tradizioni scoperti, assaporando la tradizione di un popolo “ La Sardegna “.

Una risposta a “LE GIORNATE SARDE DEL "QUATTRO MORI": L'OTTAVA EDIZIONE DELLA PRINCIPALE MANIFESTAZIONE DEL CIRCOLO SARDO DI OSTIA (ROMA)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *