DOPO "SA PARADURA" IN ABRUZZO, RENDEZ VOUS A NUORO PER "LE VOCI DI MAGGIO" CON I CIRCOLI SARDI DI OSTIA E DE L'AQUILA


di Piero Nera

La F.A.S.I (Federazione Circoli Sardi Italiani) in collaborazione con il Circolo Culturale Quattro Mori di Ostia – Roma e il circolo Shardana dell’Aquila, nell’occasione dell’evento “Le voci di maggio” a Nuoro che si è svolta il 15-16 maggio ha  organizzando un viaggio dall’Abruzzo alla Sardegna per 80  persone dell’Abruzzo. Tra loro c’erano anche i ragazzi invitati dalla protezione civile della Sardegna che ha lavorato in quei luoghi in occasione del terremoto. Tutto questo è stato organizzato dalla F.A.S.I per ricambiare l’accoglienza che gli abruzzesi hanno riservato ai rappresentanti della Regione Sardegna in occasione de “Sa paradura” svoltasi nel mese di novembre all’Aquila. In tale manifestazione i pastori sardi fedeli ad una loro antica usanza che li vedeva offrire un capo del loro gregge a quei pastori colpiti da una calamità,naturale hanno offerto ai pastori d’Abruzzo vittime del terremoto circa 1200 pecore. Il gesto tanto insito nelle tradizioni sarde quanto opportuno, in un momento particolare per gli allevatori abruzzesi,è stato molto apprezzato. Oggi c’è stata l’occasione di poter dimostrare con la tappa di Nuoro,davanti ai sardi,quanto sia grande la solidarietà. Tutto questo,come ha sottolineato nel suo intervento il Presidente della Fasi Tonino Mulas, al quale è stato consegnato in atto di amicizia un gagliardetto per  l’impegno sociale della Fasi. La cerimonia si è svolta a Nuoro presso i locali in via Sardegna dell’ex caserma degli Artiglieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *