I FESTEGGIAMENTI A BUENOS AIRES DEL BICENTENARIO DELLA REPUBBLICA ARGENTINA CON I CIRCOLI DEGLI EMIGRATI SARDI CHE HANNO PARTECIPATO ALLA SFILATA DELL'INTEGRAZIONE

 

la sfilata per le strade di Buenos Aires
la sfilata per le strade di Buenos Aires

di Pablo Fernandez Pira

La Rivoluzione del 25 maggio 1810 in Argentina è motivo di orgoglio per tutti gli argentini e gli italo-argentini che abitano questo benedetto Paese. L’organizzazione di una Nazione libera ed indipendente ancora era lontana, ma la formazione del PRIMO GOVERNO PATRIO ARGENTINO, proprio il 25 maggio 1810 iniziò il cammino della libertà. Tantissimi italiani tra cui anche i sardi hanno contribuito e continuano a farlo tramite la loro cultura, educazione, lavoro, volontà e perseveranza verso il PAESE che gli accolse con tanto amore. In questo contesto, nei festeggiamenti del BICENTENARIO della Repubblica Argentina, la Regione Sardegna (insieme ai rappresentanti della collettività italiana e di altre 79 collettività diverse) ha detto presente! Presso la Avenida 9 de Julio, asse centrale della città di Buenos Aires, in un percorso di 10 isolati che costituiscono il “Paseo del Bicentenario”, la Federazione Sarda Argentina, insieme ai Circoli Sardi Uniti di Buenos Aires, Radici Sarde di San Isidro e Circolo Sardo di Villa Bosch hanno portato con emozione la bandiera e gli stendardi sardi, nella “Sfilata dell’integrazione”. Uomini e donne sardi di tutti e tre i Circoli, e la presenza di un sardo D.O.C., Pier Gavino Meridda, in visita in Argentina (che ha portato la bandiera) hanno contribuito a tenere in alto il nome della Sardegna ancora una volta nella storia dell’Argentina. Siamo molto emozionati di questo evento storico che rimarrà per sempre nei nostri cuori! Viva l’Argentina!, Viva la Sardegna!

3 risposte a “I FESTEGGIAMENTI A BUENOS AIRES DEL BICENTENARIO DELLA REPUBBLICA ARGENTINA CON I CIRCOLI DEGLI EMIGRATI SARDI CHE HANNO PARTECIPATO ALLA SFILATA DELL'INTEGRAZIONE”

  1. Emozionante vedere la nostra bandiera sfilare in un Paese così lontano, che la presenza dei nostri fratelli rende però affettivamente caro e vicino. Auguri per la vostra festa di fratellanza, di libertà, di pace e di allegria. Così possa sventolare la nostra bandiera sempre dove regnano sovrani questi principii. Albix

  2. Grazie, Albix!
    Effettivamente per noi è stata una giornata di festa, soprattutto per poter diffondere la Sardegna in questo benedetto Paese così lontano nella distanza ma così vicini negli affetti con i ns. fratelli d’oltreoceano!

  3. Molto numerosa è stata la delegazione italiana, .Aprivano la delegazione bandiere dell’Argentina e dell’Italia e del Bicentenario ,seguite da i portstendarti di FEDITALIA, Confederazione Generale di Federazioni Italiane della Repubblica Argentina e di FEDIBA ,
    Due gigantesche e artistiche croci portati dai Portacristi genovesi, intestavano la delegazione di FACIA ,Federazione delle Associazioni Cattoliche Italiane
    icolunnate dietro o portacrisi il presidente di FACIA Josè Serra portando lo stendarto , rappresentanze delle associazioni Catoliche italiane federate portando stendarti dei santi Patroni ,tra i quali l’associazione Sarda di Moreno Madonna di Bonaria
    l’articolo completo su
    http://www.sardegnanelcuore.splinder.com/archive/2010-06

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *