Incontro con Michela Murgia domenica 31 alle ore 18.30 a Torino in via Principe Amedeo 8

ci riferisce Carla Caredda (nella foto Michela Murgia)

Il portale ANTHAS,

il circolo KINTALES e

l’Associazione Culturale Musica San Filippo

VI INVITANO A PARTICIPARE:

incontro con MICHELA MURGIA

presentazione del libro "ACCABADORA"

Presso il circolo LAPSUS in Via Principe Amedeo, 8 – TORINO

In sardo, «accabadora» è colei che finisce. Agli occhi della comunità, il suo non è il gesto di un’assassina, ma quello amorevole e pietoso di chi aiuta il destino a compiersi. Narrando la storia di Tzia Bonaria, la vecchia sarta che conosce sortilegi e fatture e sa dare una morte pietosa, e Maria, la bambina che Tzia Bonaria ha preso con sé per crescerla come una figlia, una fill’e anima, Michela Murgia affronta un tema complesso senza semplificarlo. E trova le parole per interrogare il nostro mondo mentre racconta la Sardegna degli anni Cinquanta, un mondo antico sull’orlo del precipizio con le sue regole e i suoi divieti, una lingua atavica e taciti patti condivisi.

Michela Murgia è nata a Cabras nel 1972. Nel 2006 ha pubblicato con Isbn "Il mondo deve sapere", il diario tragicomico di un mese di lavoro che ha ispirato il film di Paolo Virzì "Tutta la vita davanti". Per Einaudi ha pubblicato nel 2008 "Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell’isola che non si vede" e due interventi nelle antologie "Questo terribile intricato mondo" e "Lavoro da morire". Per Laterza ha pubblicato un racconto nell’antologia "Sono come tu mi vuoi" e per Fandango nell’antologia "Contos", in accompagnamento al docufilm "Passaggi di tempo" di Gianfranco Cabiddu.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *