Domenica 3, musiche e canti della Sardegna all'isola d'Elba con il circolo "Bruno Cucca"

di Patrizia Cucca

L’iniziativa – un tributo alle tradizioni musicali e canore dell’antica Ichnusa – è stata organizzata dal Circolo culturale elbano "Bruno Cucca" nel capoluogo del versante orientale.
Ad aprire l’evento sarà la Santa Messa con Canti liturgici in lingua sarda. L’appuntamento è alle ore 11 nella Parrocchia di Santa Maria dell’Assunta, dove si esibirà la Corale Polifonica "Giovanni Sedda" di Livorno.
Diretta da Mauro Ermito, la Corale dell’Associazione culturale sarda "Quattro Mori" di Livorno è composta da 26 elementi tra soprani, tenori, contralti e bassi.
Sempre nella Parrocchia di Santa Maria dell’Assunta, con inizio alle 15.30, il concerto "Launeddas anima di un popolo…": suoni e musiche della Sardegna con il Duo Fabio Melis e La Corale Polifonica "Giovanni Sedda".
Diplomatosi in clarinetto al Conservatorio statale di Adria sotto la guida del Maestro Lorenzo Guzzoni, Fabio Melis ha suonato e collaborato con diverse orchestre tra cui la Royal Philarmonic Orchestra di Londra, l’Orchestra di Heidelberg e la Filarmonica dell’Arcadia.
Introdotto alla studio delle launeddas da Luigi Lai, massimo esponente della musica popolare sarda, Melis si è esibito nelle principali città e teatri d’Italia e all’estero. Insegnante di launeddas e di didgeridoo, lo strumento principe della cultura aborigena australiana, Fabio Melis è attualmente impegnato in progetti di world music e contaminazione con altri strumenti e generi sino al jazz e al blues.
A Capoliveri l’artista proporrà musiche della tradizione sarda e dei suoi Cd "S’isula", "Roo" e "Ammentu".
"Musiche e canti della Sardegna" proseguirà con una sfilata lungo le vie e le piazze del centro storico di Capoliveri (dalle ore 17).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *