Indagine de "Il Sole 24 Ore": si vive bene nella città di Eleonora

ricerca redazionale

 

La provincia di Oristano si è collocata al 19/o posto su 103: l’unica del Mezzogiorno a occupare la parte alta della graduatoria, facendo registrare rispetto all’indagine svolta nel 2007, il miglior risultato in assoluto. E’ passata in graduatoria dal 72/o posto del 2007 all’attuale 19/o, recuperando 53 posizioni. Per trovare le prime province del Sud dobbiamo scorrere, invece, la classifica fino al 55/o posto dove si attestano a pari merito rispettivamente Isernia, l’Aquila e Como. La prima provincia sarda ad ottenere il secondo miglior risultato è Nuoro (al 60/o, +5 posizioni rispetto al 2007), seguono Sassari (al 70/o, -10 posizioni) e Cagliari (73/o posto, -8). La provincia di Oristano è anche la più sicura e meno interessata da reati (15 denunce per scippi e borseggi ogni centomilamila abitanti o 70 per furti in casa); mentre fra le altre provincie sarde seguono Nuoro al 10/o, Cagliari al 16/o, e Sassari al 25/o. In ultima posizione si attesta, invece, Torino e in penultima Genova. "Dati decisamente positivi che generano fiducia nei confronti della nostra città e del nostro territorio e questa e’ una cosa particolarmente importante in un momento di crisi come questo". Il sindaco di Oristano, Angela Nonnis, ha commentato così il diciannovesimo posto di Oristano nella classifica 2008 del quotidiano Il Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle 103 province italiane. Per il sindaco di Oristano, il balzo in avanti di 53 posizioni rispetto al 2007, il primo posto per quanto riguarda l’ordine pubblico e i significativi risultati negli altri settori confermano che Oristano è una città e la Provincia un territorio dove esiste una buona qualità della vita. "Questi dati sono uno stimolo a fare bene – dice il sindaco Nonnis – a guardare con soddisfazione al lavoro svolto e con fiducia al futuro, ma anche un bel biglietto da visita per le imprese e per chi intende investire nel nostro territorio. Nel 2009 saremo impegnati a conservare questi livelli con l’attenzione sempre rivolta al miglioramento della qualità della vita, anche ispirandoci ai modelli di eccellenza delle altre province che ci precedono nelle classifiche. I dati vanno letti con la giusta attenzione e si riferiscono alla provincia, ma il comune capoluogo evidentemente ha un peso specifico elevato all’interno della rilevazione, per il numero di abitanti, per i servizi offerti e – conclude Nonnis – per il ruolo che Oristano esercita nel sistema sociale ed economico territoriale".

3 risposte a “Indagine de "Il Sole 24 Ore": si vive bene nella città di Eleonora”

  1. Be’… se si stesse così bene, non ci sarebbero tanti emigrati! (non per niente, guarda in che sito hai scritto il commento!)… Non è tutto rose e fiori…

  2. Ringraziamo per le sue preziose testimonianze. Continui a seguirci. Tottus in Pari è a sua completa disposizione per ogni collaborazione che possa far risaltare la Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *