PRO “SA DIE DE SA SARDIGNA” 2022. BIBLIOGRAFIA SUBRA S’EROE DE SA “SARDA REVOLUTZIONE”, GIOMMARIA ANGIOY, CUN D’UNA POESIA IN LIMBA

di PAOLO PULINA

Custa bolta mi paret giustu ammentare,

in s’ocasione de “Sa Die de sa Sardigna”,

sos istóricos chi an chérfidu istudiare

una pessonalidade sarda abberu digna:

s’eroe de sa “Sarda Revolutzione”, Angioy

Giommaria o Gio Maria (in sos ditzionarios).

Amus a comintzare cun Mura Totoi

chi at iscritu de sos rivolutzionarios

in limba comente su bonesu Bussu,

Francesco Casula e Pietro Picciau;

invecies bisonzat narrer, dai cussu

ladu, chi Tilocca, istudiosu impiciadu,

e totugantos sos àteros in italiano

ana imprentadu s’issoro editzione:

Dionigi Scano, i fratelli Del Piano,

Federico Francioni, Sanna e Mattone,  

Madau-Diaz, Omar Onnis, Andrea Pubusa,

Adriana Valenti Sabouret de Siracusa.

Bibliografia

1979, Gaetano Madau-Diaz, “Un capo carismatico: Giovanni Maria Angioy”, Cagliari, E. Gasperini;

1985, Dionigi Scano (1867-1949), “La vita e i tempi di Giommaria Angioy”; introduzione di Federico Francioni, Cagliari, Edizioni Della Torre;

1989, Pietro Paolo Tilocca, “I moti antifeudali in Sardegna: la Sardegna e la casa Savoia, la figura di Giommaria Angioy nel bicentenario della rivoluzione francese”, Sassari, Moderna;

1994, Antonello Mattone – Piero Sanna, “Giovanni Maria Angioy e un progetto sulla storia del Diritto Patrio del Regno di Sardegna”, 1802, Cagliari, Cuec;

1996, Pietro Paolo Tilocca, “Giommaria Angioy: il più illustre martire laico sardo”, Sassari, Poddighe;

2000, Lorenzo Del Piano – Vittoria Del Piano, “Giovanni Maria Angioy e il periodo rivoluzionario 1793-1812”; prefazione di Pasquale Onida, Quartu Sant’Elena, CR;

2005, Costantino Bussu, “Giovanni Maria Angioy vittima di patriottismo: la vendetta dei partigiani dell’Angioy, Bono contro la militare”, Pavia, Stampa litotipografica;

2008, “Parabola di una rivoluzione: Giovanni Maria Angioy tra Sardegna e Piemonte”, a cura di Alberico Lo Faso di Serradifalco; revisione dei testi di Giulio Cherchi; prefazione di Aldo Accardo; saggio introduttivo di Luciano Carta; Cagliari, Aìsara;

2011, Totoi Mura, “Giommaria Angioy: su ruolu de sos rivolutzionarios e de sos persighidos politicos chin su sennu de oje”, Sassari, Edes;

2012, Pietro Picciau, “Giommaria Angioy, l’esule”, opera traslada in lingua sarda de Otaviu Congiu, Dolianova, Grafica del Parteolla;

2015, Giovanni Maria Angioy, “Memoriale sulla Sardegna (1799)”, a cura di Omar Onnis, Cagliari, Condaghes;

2017, Francesco Casula-Giovanna Cottu, “Zuanne Maria Angioy”. Testo sardo, Cagliari, Quartu Sant’Elena, Alfa Editrice;  

2019, Omar Onnis, “Giovanni Maria Angioy”, Sassari, edizioni “La Nuova Sardegna”;

2020, Andrea Pubusa, “Giovanni Maria Angioy e la nazione mancata: i cento giorni che sconvolsero la Sardegna; Cagliari, Arkadia;

2021, Adriana Valenti Sabouret, “Madame Dupont” [la donna che ha assistito Angioy esule a Parigi], Cagliari, Arkadia.

Un commento su “PRO “SA DIE DE SA SARDIGNA” 2022. BIBLIOGRAFIA SUBRA S’EROE DE SA “SARDA REVOLUTZIONE”, GIOMMARIA ANGIOY, CUN D’UNA POESIA IN LIMBA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.