NAVICELLA D’ARGENTO 2021, PREMIATI IN SETTE: AL TEATRO CEROLI DI PORTO ROTONDO, I RICONOSCIMENTI DELLA XX EDIZIONE

Si è svolta al Teatro Ceroli di Porto Rotondo la cerimonia di consegna delle Navicelle d’Argento, l’ambito riconoscimento assegnato alle personalità della Sardegna. L’evento del 2021 corrisponde alla XX edizione, è da considerare a tutti gli effetti tra le principali manifestazioni culturali e di gale dall’isola.

Così dopo Cagliari, Castelsardo, Porto Cervo, è stato Porto Rotondo, per l’ottavo anno consecutivo, ad ospitare la cerimonia, grazie al sostegno del Comune di Olbia e del Consorzio del Comprensorio-

Una edizione più sobria, visto il particolare periodo di lotta alla pandemia che l’intero Paese e la Sardegna stanno vivendo: le presenze sia fra il pubblico che sul palcoscenico erano necessariamente ridotte.

La manifestazione condotta da Stefania Pinna, giornalista e conduttrice televisiva di Sky, ha visto salire sul palco per ritirare l’ambito Premio, la scrittrice Angelica Grivel Serra; lo skipper di Luna Rossa Max Sirena; il canottiere Stefano Oppo; lo scienziato Giacomo Cao; l’attrice Simonetta Columbu; l’amministratore delegato del Gruppo Unipol-Sai Carlo Cimbri; lo street artist Manu Invisible.

Anche per questa XX edizione la giuria era formata da personalità del mondo della cultura, della comunicazione, del giornalismo, delle istituzioni, della medicina.

Dal 2015 alle tradizionali navicelle d’argento si è aggiunto un premio speciale, intitolato ad Olimpia Matacena, per molti anni vera anima organizzativa della manifestazione, che viene assegnato a personalità del mondo della comunicazione.

Le navicelle in argento, sono realizzate dall’orafo cagliaritano Bruno Busonera ed ispirate al famoso bronzetto nuragico.
L’albo d’oro è ricchissimo, nelle precedenti diciannove edizioni hanno ottenuto l’ambito riconoscimento 126 personalità, fra le quali, il presidente della Repubblica emerito Francesco Cossiga; il comandante generale dei carabinieri Gianfranco Siazzu, l’ambasciatore Ettore Sequi, il designer della Ferrari, Flavio Manzoni, il fondatore di Porto Rotondo Luigi Donà Dalle Rose, la Brigata Sassari; l’artista Maria Lai; gli scrittori: Salvatore Mannuzzu, Marcello Fois, Salvatore Niffoi, Elvira Serra; i registi: Antonello Grimaldi, Peter Marcia, Salvatore Mereu, Igort; i giornalisti: Giovanni Floris, Bianca Berlinguer, Mariangela Pira, Mario Sechi, Luca Telese, Donatella Bianchi, Tessa Gelisio, Beppe Severgnini, Daria Bignardi; i musicisti: Anna Tifu, Paolo Fresu, Enzo Favata, Moses; i cantanti: Dori Ghezzi, Franca Masu, Bianca Atzei, Elena Ledda; gli attori e personaggi televisivi: Caterina Murino, Geppi Cucciari, Elisabetta Canalis, Melissa Satta, Enrica Pintore, Jacopo Cullin; gli scienziati: Paolo Mancosu (preside della Berkeley University), Francesco Muntoni (neurologo), Simona Murgia (astrofisica), Luca Pani (neuroscienziato–Direttore AIFA), Lia Palomba (oncologa), Giovanni Sanna (primario reumatologo in Inghilterra).

Un commento su “NAVICELLA D’ARGENTO 2021, PREMIATI IN SETTE: AL TEATRO CEROLI DI PORTO ROTONDO, I RICONOSCIMENTI DELLA XX EDIZIONE”

  1. Assegnate “alle personalita della Sardegna” non è detto che le Navicelle d’Argento devono essere consegnate solo ai sardi del luogo. Perchè non ai sardi “di cuore” ? Mi rivendico tale e anche benemerito ! Da moltissimi anni fino a oggi ho fatto conoscere la cultura e sopratutto la letteratura sarda in Francia traducendo per la prima volta in francese autori tali Sergio Atzeni, Manlio Brigaglia, Francesco Masala, Salvatore Niffoi, Bakis Zizi… Ho anche fatto invitare a Parigi Pinuccio Sciola ben prima la sua fama internazionale… Ho ottenuto Il Premio Sardegna di giornalismo nel lontano 1976 per il mio libro abbastanza conosciuto in Sardegna, “Sardaigne au cœur” (“Sardegna nel cuore”)… Percio mi presento candidato alle prossime Navicelle.
    Cordiali saluti ai sardi da ogni parte.
    Claude SCHMITT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *