LA RASSEGNA INTERNAZIONALE ORGANISTICA. NUOVI CONCERTI AD ALGHERO IL 17 E IL 20 AGOSTO

il 17 agosto il duo Eva Villegas e Brice Montagnoux (nella foto a destra) , il 20 la solista polacca Maria Magdalena Kaczor (a sinistra)

di LUCA FODDAI

Riprende dopo un paio di settimane di pausa la XXI edizione della Rassegna Internazionale Organistica, che da martedì 17 agosto proporrà quattro nuovi concerti, in calendario fino al 29 agosto, tutti nel Duomo di Santa Maria con inizio alle 21. Protagonisti nomi di assoluto prestigio, apprezzati a livello europeo. Organizzata dall’associazione Arte in Musica nell’ambito della programmazione del Festival del Mediterraneo, la kermesse gode del patrocinio della Regione Sardegna – Assessorato alla Pubblica Istruzione Beni Culturali Spettacolo e Sport, della Presidenza del Consiglio regionale, della Fondazione di Sardegna, della Fondazione Alghero e del Comune di Alghero.

I primi due appuntamenti dopo Ferragosto sono fissati per martedì e venerdì prossimi. Il 17 agosto spazio a “Dialogue sur les jeux d’anches à Alghero”, evento internazionale con il duo Eva Villegas al clarinetto e Brice Montagnoux all’organo, che eseguiranno il Concerto in re minore di Alessandro Marcello, Registro de Pajarillo di Jorge Montilla, Concerto in re minore di Tomaso Albinoni, Adagio dal Concerto Adagio in la maggiore K622 di Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata per clarinetto op. 167 di Camille Saint-Saens e Variations grégoriennes sur un Salve Regina di Henri Tomasi.

Venerdì 20 agosto altro nome di assoluto prestigio, l’organista polacca Maria Magdalena Kaczor, con il concerto “Esprit de passion et l’amour dans la musique”. Il programma comprenderà la Toccata e fuga in re minore BWV 565 di Johann Sebastian Bach, Vater unser im Himmelreich di Georg Boehme, Quatre pieces en trio di Ludwig van Beethoven, Andante et Variations op. 1 di Otto Barblan, Te Deum op. 11 di Jeanne Marie-Madeleine Demessieux.

All’ingresso e durante i concerti saranno osservate le prescrizioni sanitarie anti covid.

Il concerto previsto inizialmente per lo scorso 12 agosto con il Duo Étra, ovvero Chiara Imbasciati al flauto e Giulio Gelsomino all’organo, verrà recuperato nelle prossime settimane.

Note biografiche

Concerto 17 agosto

Eva Villegas e Brice Montagnoux. La clarinettista Eva Villagas e l’organista Brice Montagnoux formano un duo di rara complicità. Interpreti virtuosi, spaziano tra le grandi pagine del repertorio francese e tedesco, romantico e moderno ed eseguono programmi elettivi singolari, comprese opere originali e trascrizioni. Insieme si esibiscono nelle più belle chiese e cattedrali francesi ed hanno in attivo decine di concerti. Nel loro programma sono spesso presenti autori come Saint-Saens, Widor, Debussy, Hakim, Guillou, Pierné, Schumann e Helmschrott.

Eva Villegas si è diplomata con lode presso la Scuola Superiore di Musica di Ginevra nella Classe Superiore di Thomas Friedli. Il suo percorso musicale l’ha condotta a perfezionarsi con numerosi clarinettisti francesi quali: Michel Arrignon, Nicolas Baldeyrou, Michel Lethiec et Jean-Louis Bergerard. Appassionata di pedagogia ha completato la sua formazione in Finlandia alla Sibelius Académie dove ha conseguito un Master con Lode in Pedagogia Musicale. Inoltre ha perfezionato la sua formazione con i clarinettisti finlandesi Harri Makri e Karri Kriikku. Eva Villegas è invitata a suonare ogni anno nell’Orchestra dell’Opéra Théâtre de Saint Etienne. Ha inoltre partecipato a numerosi concerti dell’Orchestra della Suisse Romande e dell’Orchestre Tapiola Sinfonietta in Finlandia. Eva Villegas è anche docente preso il Conservatoire del Rayonnement Régional Toulon-Provence-Méditerranée e presso il Conservatoire de Musique de Salon de Provence.

Brice Montagnoux si è diplomato con lode nel Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Lione nelle classi di Louis Robilliard e Jean Boyer. Nel 2004 ha partecipato al Concorso Internazionale Xavier Darasse di Tolosa dove gli è stato conferito il Gran Premio di Organo Jean Louis Florentz dall’Académie française des Beaux-Arts. Dopo aver insegnato organo al Conservatoire del Rayonnement Régional Toulon-Provence-Méditerranée, è stato nominato nel 2012 direttore del Cefedem Sud ad Aix in Provenza, dedicandosi alla formazione e all’accompagnamento di giovani artisti e insegnanti. Grazie al suo impulso questi percorsi di eccellenza ottengono nel 2016 per decisione Ministeriale il Label Pole per l’insegnamento Superiore della musica. Brice Montagnoux ricopre oggi la direzione di questa struttura nominata Istituto d’Insegnamento Superiore della Musica (IESM) europea e mediterranea. Brice Montagnoux è inoltre organista titolare dei grandi organi della Basilica del Convento Reale di Saint Maximin la Sainte-Baume, attività che si accompagna alla Direzione Artistica del Festival dell’organo di Saint Maximin Orgue en été e all’insegnamento dell’organo presso il Conservatoire de Provence Verte.

Concerto 20 agosto

Maria Magdalena Kaczor. Nata in Polonia, Maria Magdalena KACZOR ha svolto i suoi studi presso il liceo musicale Karlowicz e l’Accademia di Musica Paderewski di Poznan. Ha conseguito nel 1999 il Diploma Superiore di pianoforte, dopo aver seguito i corsi di direzione di coro, direzione d’orchestra, organo, improvvisazione e pedagogia del pianoforte. Titolare del Master di Pianoforte nel 2004, si specializza in organo e frequenta le Master class di Martin Haselbòck, Olivier Latry, Jos van der Kooy, Christophe Mantoux, Julian Gembalski, Martin Sander, Michel Bouvard. Dal 2005 Maria Magdalena Kaczor vive in Francia e si perfeziona al Conservatorio di Parigi con Francoise Dornier. Nel giugno 2008 ottiene il DEM al CNR di Parigi.

Nel settembre 2008 è ammessa ad unanimità al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica e danza di Lione nella classe d’organo di Francois Espinasse e Liesbeth Schlumberger. Nel giugno 2072 ottiene il suo “Prix d’Orgue”, con menzione “trés bien”. Parallelamente studia da aprile 2011 a marzo 2012 alla “Hochschule fùr Musik und Theater” di Amburgo (Germania) nelle classi d’organo di Pieter van Dijk e Wolfgang Zerer. Nel 2012 diviene la quindicesima organista titolare del Grand’Organo di Kitara (Giappone). Nello stesso anno si esibisce in numerosi concerti in tutto il Giappone (Suntory Hall di Tokyo, Tokyo Metropolitan Art Space, Tokyo Omori Megumi Chiesa, Asahikawa) e registra il suo primo CD “Esprit des lumiéres volantes”. Ha vinto la borsa di studio del governo francese nel 2007, la borsa di studio di Koscian nel 2008, il Premio artistico della città di Poznan (Polonia) nel 2010, per due volte la “Bourse artistique de la Region Rhone-Alpes” nel 2010 e nel 2011, la Borsa di studio della sezione artistica della banca “Société Générale” nel 2011 e d’ADAMI – Francia 2012. È stata finalista del Concorso Organistico Internazionale “André Marchal” a Biarritz (Francia) nel mese di ottobre del 2007, dove ha ottenuto una menzione speciale della giuria. Nel settembre 2011 ha vinto il 2° Premio (il primo premio non è stato assegnato) al Concorso Organistico Internazionale “Hermann Schroeder” a Trèves (Germania). Si è esibita in numerosi festival in Polonia, Francia, Lituania, Belgio e Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *