LA PREMATURA SCOMPARSA A CAGLIARI DI STEFANO ASILI, UNO DEI MIGLIORI DESIGNER E GRAFICI D’ARTE CONTEMPORANEA

Stefano Asili

segnalazione di ANDREA SPIGA

E’ scomparso prematuramente Stefano Asili, uno dei migliori designer e grafici d’arte contemporanei, era nato a Cagliari 58 anni fa’.

Conseguita la laurea in fisica e un dottorato in architettura ha sempre coltivato un amore infinito per la grafica e il design svolgendo l’attività di graphic designer, illustratore, art director e conquistando importanti traguardi e riconoscimenti nazionali e internazionali.

Aveva un rapporto molto stretto con la sua Isola, fonte continua di ispirazione, ma era anche proiettato verso scenari internazionali per stringere relazioni, conoscere, dialogare, un grande talento messo a disposizione di tante campagne pubblicitarie di privati, enti pubblici e istituzioni, le sue idee originali hanno avuto risalto in diverse importanti riviste del settore.

Suoi i loghi e i sistemi di identità visiva dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità) e dell’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) CNI (Consiglio Nazionale degli Ingegneri), e ARST (Azienda regionale dei trasporti della Sardegna), del Comune di Cagliari così come quello per i 400 anni dell’ateneo del capoluogo sardo.

Dopo aver ridisegnato l’identità visiva della Regione Sardegna era stato selezionato per il Compasso d’oro, il più prestigioso riconoscimento del design mondiale ma la lista e’ infinita come il suo genio creativo ricco di idee.

Si è altresì occupato di identità visiva, di allestimenti e architettura di interni. 

In questi anni ha sostenuto, tra l’altro, la presenza della Regione Sardegna all’Esposizione universale del 2015 e alimentato, con la sua creatività, il progetto Iscol@ finalizzato al miglioramento della qualità della didattica e dell’edilizia scolastica. Per il Padiglione Italia alla Biennale Architettura di Venezia 2018 ha progettato un tappeto tipografico inserito in uno dei cinque progetti selezionati dal curatore Mario Cucinella.

Il legame con la Sardegna del resto, non lo aveva mai lasciato, nonostante i successi nazionali e internazionali, come dimostrano tutti i suoi lavori. 

Tanti i messaggi di cordoglio a partire da quello della Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’Università di Cagliari dove Stefano insegnava:

“La Facoltà piange la morte prematura del Collega Stefano Asili, Funzionario tecnico del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura, e Grafico di fama internazionale”

“Stefano era una di quelle persone di cui il mondo non dovrebbe fare a meno “

“Un genio compreso, nel senso che tutti quelli che avevano modo d conoscerlo capivano immediatamente di avere a che fare con una mente straordinaria.”

“Una persona tanto geniale quanto cordiale e disponibile.”

“Un uomo di una cultura incredibile, dolce, affettuoso e gentile”

“Sentiremo tutti la mancanza di uno spirito così eccelso, di una mente straordinaria e di uno spessore umano irripetibile come quello di Stefano”

«Il Cagliari Calcio partecipa al dolore per la scomparsa di Stefano Asili. Grafico, designer, artista di fama internazionale: genio creativo che con il suo talento ha dato lustro a tutta l’Isola».

Stefano lascia la moglie, tre figli e un grande vuoto nel mondo della cultura e dell’arte. I funerali avranno luogo lunedì  3 Maggio alle 17 nel cimitero San Michele di Cagliari.

https://asi.li/

Un commento su “LA PREMATURA SCOMPARSA A CAGLIARI DI STEFANO ASILI, UNO DEI MIGLIORI DESIGNER E GRAFICI D’ARTE CONTEMPORANEA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *