IL CORPOSO VOLUME DEGLI “ITALIANI EMIGRATI ALL’ESTERO” EDITO DALL’UNIVERSITA’ DI PISA: IL CAPITOLO “SARDI NEL MONDO” DI MANOLA BACCHIS

di MASSIMILIANO PERLATO

“Italiani emigrati all’estero – Progettualità, rotte, adattamento, e rientro in patria” è un testo che affronta la complessa tematica della migrazione italiana da una prospettiva interdisciplinare che presenta i risultati della Ricerca ItE coordinata da Serena Gianfaldoni per il CAFRE Centro interdipartimentale per la Formazione e Ricerca Educativa dell’Università di Pisa. Lo studio parte dall’analisi del fenomeno migratorio che continua a interessare l’Italia, a partire da una rilevazione che ha coinvolto oltre 700 italiani che attualmente vivono all’estero. Il testo presenta 72 capitoli suddivisi in sezioni, numerose testimonianze di migrazione e la definizione di strategie destinate a sostenere i giovani che vorrebbero rimanere in Italia, individuate da un team composto da 50 manager attivi sul territorio nazionale e 50 giovani che studiano a Pisa presso il Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale.

Un capitolo dedicato ai “Sardi nel mondo, ieri e oggi sezione Emigrati Famosi” è curato da Manola Bacchis con interviste e/o articoli esclusivi a: Remo Bodei filosofo, Silvia Careddu flautista, Lia Palomba oncologa ematologa, la famiglia Delogu, imprenditori.

Manola Bacchis, pedagogista e sociologa, è docente a contratto nell’ateneo Pisa. Conta svariate pubblicazioni in riviste e volumi nazionali e internazionali, come autrice e coautrice.

Curatore: Serena Gianfaldoni

Editore: Pisa University Press

Collana: Saggi e studi

Anno edizione: 2020

6 risposte a “IL CORPOSO VOLUME DEGLI “ITALIANI EMIGRATI ALL’ESTERO” EDITO DALL’UNIVERSITA’ DI PISA: IL CAPITOLO “SARDI NEL MONDO” DI MANOLA BACCHIS”

  1. Grazie Max. Ma un grazie soprattutto ai protagonisti che mi hanno permesso di scrivere il capitolo. Il prof. Remo Bodei, Silvia Careddu. Lia Palomba e la famiglia orunese Delogu. Grazie di tutto. È un volume di spessore. In tutti i sensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *