L’ULTIMO SALUTO A CHRISTOPHER BARKER, AUSTRALIANO CHE AMAVA LA SARDEGNA: IL PENSIERO DELLA ASSOCIAZIONE SARDA DI MELBOURNE DI CUI ERA MEMBRO DEL DIRETTIVO

ph: Christopher Barker

di PAOLO LOSTIA

La Sardinian Cultural Association (SCA) è in lutto per la recente scomparsa all’età di 63 anni, dopo una breve malattia, del molto amato e ammirato membro del direttivo, dottor Christopher Baker. Nato a Brisbane nel 1957, Christopher si era trasferito a Melbourne nel 1978. Colto e altamente qualificato, aveva ricoperto importanti ruoli in varie istituzioni, prima di ritirarsi.

Con la moglie Kerry, scomparsa tre anni or sono, si sono spesso recati all’estero, soprattutto in Italia e naturalmente hanno visitato la Sardegna. Christopher era diventato membro del direttivo della SCA, solo dal 2018, ma ne era da subito diventato parte integrante, “Sono orgoglioso di appartenere all’Australia multiculturale e voglio contribuire al SCA”, aveva affermato alla sua nomina nel direttivo.

A maggio di quest’anno gli era stato conferito il “Certificato di Riconoscimento” della SCA, per il contributo ai lavori del direttivo e per essere stato la forza trainante che ha permesso di pubblicare il libro Terra Sarda l’11 novembre scorso, che aveva fatto incorniciare e appeso sopra il camino, perché voleva che tutti coloro che entrassero in casa sua si rendessero conto di quanto era orgoglioso del riconoscimento.

Circa 3 settimane prima della sua scomparsa Christopher ha detto al Presidente della SCA – Paolo Lostia, “Sono orgoglioso di chiamarti mio amico “.

Lostia, dopo aver avuto il triste ma onorato onore di partecipare al funerale privato di Christopher, ha detto dopo la cerimonia: “Christopher ha affrontato la sua grave situazione medica con grande coraggio qualcosa di cui dubbio che sarei in grado di fare io”. Dopo di che, a nome del direttivo della SCA Lostia ha affermato, “Ci consideriamo fortunati di aver incontrato una persona del calibro di Christopher, non solo un amico, ma un mentore e promotore dei valori della famiglia, la collettività e il multiculturalismo, che aveva enorme rispetto sia per il popolo aborigeno sia per le comunità di migranti residenti in Australia”. Infatti Christopher spesso giustamente diceva che “A parte il popolo aborigeno tutti gli altri in Australia sono migranti o di origine migrante.

“Christopher, sarai per sempre nei nostri cuori e pensieri, ci mancherai molto, riposa in pace, auguriamoci di potere avere la forza e l’impegno di praticare i tuoi valori umani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *