IL PROGETTO “TRANSUMANZE” DIRETTO DAL REGISTA CAGLIARITANO ANDREA MURA APPRODA ALLA 76MA MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA. IL DOCUMENTARIO RACCONTA PER LA PRIMA VOLTA LA MIGRAZIONE DEI PASTORI SARDI IN TOSCANA

di BRUNO CULEDDU

Giovedì 29 agosto sarà presentato presso lo spazio Isola Edipo nell’ambito della 76ma mostra internazionale del cinema di Venezia il progetto “Transumanze” di Andrea Mura, in fase di lavorazione con produzione Ginko Film, il finanziamento della Regione Autonoma della Sardegna e il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e della Società Umanitaria-Cineteca Sarda.

Il film intende raccontare la grande migrazione dei pastori sardi in Toscana degli anni ‘60. Una storia italiana poco raccontata di lavoro, conflitti sociali ed emancipazione nel passaggio dalla mezzadria all’industrializzazione. Transumanze sarà un racconto corale che è scoperta del paesaggio, delle campagne, di un’attività ancora profondamente radicata nelle pratiche tramandate di generazione in generazione. L’uscita del film è prevista per l’estate prossima.

La presentazione del progetto e del teaser avverrà alle ore 21.00 al Lido, Riva Corinto 1, nello spazio Isola di Edipo, nel contesto di una rassegna di cinema, eventi culturali e artistici ispirati ai principi della cooperazione sociale, del rispetto dell’ambiente, della persona e della sostenibilità promossa dalla Edipo Re con la partecipazione di Mymovies, con il patrocinio della Regione Veneto, del Comune di Venezia e dell’Università degli Studi di Padova, realizzata in collaborazione con Kama Productions, sotto la direzione artistica di Silvia Jop e Riccardo Biadene.

In questa occasione sarà presentato anche il progetto di “Venezia Liquida”, un webdoc interattivo che porta la regia di Giovanni Pellegrini di cui verranno proiettati alcuni estratti. 

Entrambi i progetti sono prodotti dalla GinKo Film, casa di produzione fondata dal

cagliaritano Andrea Mura, dalla trevigiana Chiara Andrich e dal veneziano Giovanni Pellegrini.

La Ginko Film con sede a Venezia, Santa Croce, è una giovane casa di produzione per il cinema fatto da giovani per ideare e produrre documentari e lungometraggi, campagne promozionali, attività formative per professionisti ed eventi culturali.

Andrea Mura (Cagliari, 1980) si è diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo, sezione documentari e docu-fiction, e si è laureato in Filosofia.

Come regista, operatore e montatore ha realizzato vari documentari, cortometraggi e spot pubblicitari, partecipando a diversi festival internazionali. Svolge inoltre attività di formazione al linguaggio audiovisivo attraverso laboratori nelle scuole, presso centri SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) e associazioni che si occupano di disagio mentale e sociale. Dal 2014 cura la direzione artistica del Sole Luna Doc Film Festival che si svolge a Palermo e a Treviso.

Col suo ultimo corto “Sonus” ha raccontato la ricerca dei suoni primordiali della natura e di quelli creati dall’uomo, in un viaggio onirico con un musicista/sound designer per scoprire una Sardegna intima e ancestrale. Il film partecipa al prolungato tour della rassegna “Visioni Sarde nel Mondo” raccogliendo in Italia e all’estero un buon successo di critica e di pubblico.

2 risposte a “IL PROGETTO “TRANSUMANZE” DIRETTO DAL REGISTA CAGLIARITANO ANDREA MURA APPRODA ALLA 76MA MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA. IL DOCUMENTARIO RACCONTA PER LA PRIMA VOLTA LA MIGRAZIONE DEI PASTORI SARDI IN TOSCANA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *