DIPINTI ISPIRATI DA MARIA LAI, FRIDA KAHLO E ALDA MERINI: DALL’8 AL 10 MARZO A VOGHERA, LA MOSTRA “LA DONNA TRA ARCHETIPI E STEREOTIPI”.

evento segnalato da VALENTINA USALA

“La donna tra archetipi e stereotipi” è il titolo della mostra che sarà ospite negli spazi della Sala Pagano del comune di Voghera, nelle date dell’8, 9 e 10 marzo. I dipinti esposti saranno i prodotti creati da un gruppo di detenuti presso la casa circondariale di Voghera, che hanno seguito il percorso contro la violenza di genere e dei suoi stereotipi, condotto dall’Associazione C.H.I.A.R.A., inerente al progetto “Integrare maschile e femminile: uno sguardo dentro e oltre gli stereotipi di domani”, realizzato nell’ambito del bando indetto dalla regione “Progettare la parità in Lombardia 2018”. Il progetto è stato suddiviso in parti teoriche e pratiche, che amalgamate assieme hanno creato un interessante dicotomia di riflessione, circa la figura femminile: l’archetipo e lo stereotipo, da qui il titolo della mostra.
Gli incontri e le sessioni di laboratorio sono state tenute dalla dott.ssa Martina Acerbi e dalla dott.ssa Antonella Franchetti entrambe psicologhe e dalla dott.ssa Valentina Usala, arteterapeuta clinica.
Tre saranno le donne che hanno ispirato la creazione dei dipinti, delle poesie e dell’allestimento: Frida Kahlo, Alda Merini e Maria Lai.
L’inaugurazione con il taglio del nastro da parte del sindaco, il dott. Carlo Barbieri e della presidente dell’associazione C.H.I.A.R.A. Cristina Boffelli, avverrà venerdì 8 alle ore 18.00; la presentazione del percorso e della mostra stessa invece sabato alle ore 16.00, con la partecipazione del direttore della casa circondariale di Voghera. L’evento sarà condotto dalla Vicepresidente del Centro Antiviolenza Ilaria Fontana e vedrà la partecipazione di due giovani musicisti Alessandro Di Caccamo e Riccardo Civini membri della Chitarrorchestra Citta di Voghera.
L’apertura al pubblico prevista dalle 10.00 alle 19.00 sarà nelle giornate di sabato e domenica 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *