LA PRIMA MOSTRA A NEW YORK PER IL PITTORE DI BOSA MARIANO CHELO ALLA IERIMONTI GALLERY CON “BLACK EVEN POINT”

L’artista bosano Mariano Chelo esordisce a New York, con la mostra “Black even Point”, ospitata dalla Ierimonti Gallery, in 55 Delancey Street. “Le opere che presentiamo in questa mostra”, si legge nella descrizione della gallery, “sono frutto dell’ultima produzione di Mariano Chelo”.

“L’artista”, si legge ancora, “ha iniziato a teorizzare il confine tra pittura e scultura. Oltre alla tridimensionalità, la differenza è fatta dalla luce, nelle sculture le parti in luce e ombra provengono dalla spazialità della forma mentre nel dipinto sono rappresentate con i colori. La sua ricerca consiste precisamente nel fare scultura con la pittura, cioè usando una superficie piatta e giocando con la lucentezza e l’opaco, rubando la luce dall’ambiente e imitando ciò che accade nella realtà”.

“È così che è nata la serie ‘Mari’, utilizzando vernici lucide con la tecnica del ‘gocciolamento organizzato’. Guardando l’immagine si ha la percezione di un liquido che cambia forma a seconda del punto di vista e della luce che lo illumina”, si legge infine nella descrizione della Ierimonti Gallery. “Ma in realtà Mariano Chelo non rappresenta l’immagine del mare, che è solo un pretesto. Quello che cerca è l’equilibrio, sia in questa serie che nei precedenti, ed è per questo che pensa a nominare la mostra Black Even Point”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *