QUINTA VITTORIA CONSECUTIVA PER SASSARI IN CAMPIONATO: LA DINAMO REGOLA ANCHE REGGIO EMILIA PER 82-71

il nuovo acquisto Mc Gee

È una Dinamo inarrestabile: i giganti biancoblu conquistano l’anticipo di mezzogiorno contro Reggio Emilia imponendosi 82-71. I ragazzi di coach Esposito subiscono un avvio di energia degli emiliani ma trovano l’allungo tra primo e secondo quarto (50-40). Nel secondo tempo la Reggiana rientra in partita condotta dalle prestazioni balistiche dei suoi, al 30’ è 64 pari. Ma i biancoblu non ci stanno: la reazione di Smith e compagni è energica, e i sassaresi sono bravi a trovare un break importante in avvio di ultimo quarto e mettere in cassaforte il match.  Buon debutto per Tyrus McGee e Justin Carter in maglia Dinamo Banco di Sardegna a referto rispettivamente con 9 e 8 punti (più 5 rimbalzi). Ottima prestazione di Jack Cooley, a segno con 17 punti, 10 rimbalzi e 19 di valutazione: il centro biancoblu è stato fermato solo dall’antisportivo fischiato nel finale. Determinante Jaime Smith, a segno con 14 punti, 4 rimbalzi e 7 assist, ttimo apporto dalla panchina dall’ex Stefano Gentile che ha chiuso con 12 punti (100% da due)e 3 assist. A rimbalzo buon lavoro di Thomas e Polonara, che hanno catturato 7 rimbalzi a testa.

Coach Esposito manda in campo Smith, McGee, Devecchi, Thomas e Cooley, Reggio Emilia risponde con Allen, Candi, Rivers, Gaspardo e Cervi. Partenza sprint degli ospiti che mettono a segno un parziale di 9-0 con Cervi e Allen. A sbloccare i giganti è Jack Cooley: Tyrus McGee firma i primi punti in maglia Dinamo con la tripla che suona la carica ai giganti. Smith infila il settimo punto che riporta Sassari in partita: Botta e risposta dall’arco tra McGee e Allen, il 2+1 di Cooley sigla il sorpasso sassarese. Il Banco si porta avanti con Cooley e Thomas, Reggio Emilia resta a contatto con Mussini e Gaspardo. Anche Carter infila i primi punti con un canestro dalla media. Canestro and one di Polonara chiude al 10’ 27-21. IN avvio della seconda frazione la Grissin Bon piazza un parziale di 7 lunghezze con Candi e Mussini che riporta i reggiani a un possesso di distanza. La reazione sassarese ha la grinta degli ex Polonara e Gentile e del centro Magro. Cooley e Smith trascinano il Banco avanti in doppia cifra. Il contropiede del capitano Devecchi scrive il +14, Reggio accorcia con Rivers e Allen. Alla sirena dell’intervallo lungo il punteggio è 50-40. Nel terzo quarto apre le danze Cooley con un mini parziale, Reggio Emilia risponde con Rivers e Gaspardo per il -7. Poi un brutto fallo antisportivo sul capitano Devecchi di Rivers che viene sanzionato con antisportivo e tecnico e deve lasciare il campo. I biancorossi trovano nuova linfa e siglano un parziale di 14-4 con Candi, Allen e Mussini e si riportano in parità. La bomba di Mussini sigla il sorpasso: tutto da rifare per il Banco che chiude al 30’ 64 pari.  Il Banco di Sardegna non ci sta: gli uomini di Esposito siglano un parziale di 9-0 a inizio ultimo quarto che li porta avanti. Apre le danze Thomas che non sfrutta il libero aggiuntivo, lo seguono Magro e Spissu dall’arco. Anche Gentile si unisce alla causa e segna il dodicesimo punto personale. Cervi prova a sbloccare gli emiliani ma la schiacciata in contropiede di Carter fa esplodere il PalaSerradimigni (75-66). Il punteggio si congela per lunghi minuti, Smith, McGee e Cooley portano Sassari a +12. Un antisportivo sanzionato a Cooley lo costringe alla panchina e permette a Gaspardo un giro in lunetta, ma Smith chiude definitivamente il match. La Dinamo mette il sigillo sulla quinta vittoria consecutiva in campionato imponendosi 82-71.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *