SASSARI RISOLLEVA LA TESTA E SI IMPONE A BOLOGNA. DINAMO BATTE LA VIRTUS PER 74-86

La Dinamo Banco di Sardegna ritrova la vittoria in campionato ed espugna il Pala Dozza imponendosi 74-86 sulla Virtus Bologna. I ragazzi di coach Esposito patiscono un avvio di energia dei padroni di casa condotti da un super Kevin Punter, autore di 13 punti nei primi 10’. Nella seconda frazione i giganti trovano la reazione trascinati da Bamforth e Cooley e mettono anche la testa avanti. Non si arrendono le V nere che trovano il +1 in chiusura di primo tempo (43-42). Al rientro dalla pausa lunga Devecchi e compagni entrano in campo con una faccia e una grinta diversa: il Banco piazza un break da 27-15 nella terza frazione e trova il vantaggio con autorità. Negli ultimi 10’ gli uomini di coach Esposito contengono il tentativo di rientrare in partita delle V nere e, con una difesa arcigna e tanta energia in campo da parte di tutti i giocatori in campo,conquistano i due punti in palio.

Top scorer tra le fila biancoblu un super Scott Bamforth, a segno con 27 punti, 6/11 da tre, 4 assiste 5 falli subiti per un totale 29 di valutazione: il suo duello con Kevin Punter ha entusiasmato i tanti tifosi sassaresi arrivati al Pala Dozza per sostenere il Banco. Prova di grande sostanza per Jack Cooley (16 pt, 7 rb,5 fs) e Jaime Smith (14 pt, 4 as). Ottimo impatto di Dyshawn Pierre, a referto con 7 punti, ¾ da due, 5 rimbalzi e 2 assist.

Coach Esposito manda in campo Smith, Petteway, Gentile Thomas e Cooley, la Virtus risponde con Punter, Taylor, Aradori, M’baye e Qvale. La Virtus parte forte condotta da Punter firmando un break di 8-2, il Banco si sblocca con Cooley e Thomas e dimezza lo svantaggio. Botta e risposta dall’arco tra Aradori e Smith. I padroni di casa si portano avanti con il solito Punter fino al +12. I sassaresi accorciano le distanze con Polonara, Spissu e Pierre. Al 10’ il tabellone dice 25-18. Ad aprire la seconda frazione c’è la bomba di Bamforth: canestro and one di Pierre e tap in di Cooley. La Dinamo accorcia e si riporta a -1 con il centro biancoblu.Reazione bianconera con Cournooh e Taylor. Smith suona la carica e due triple di Bamforth chiudono un parziale da 10-3 che riporta il Banco a -1. Cooley a cronometro fermo sigla la parità, ancora Bam Bam Bamforth -ormai a quota 14 punti- scrive il sorpasso. I biancoblu arrivano a +3, Bologna accorcia e quando suona la sirena dell’intervallo lungo la Virtus avanti di misura 43-42. Al rientro dalla pausa lunga gli uomini di coach Esposito entrano con grinta sul campo: apre le danze Smith in lunetta. Bamforth prosegue la sua cavalcata dall’arco ed è vantaggio sassarese. Il Banco piazza un parziale da 15-6: 2+1 di Thomas, Cooley a cronometro fermo e canestro and one di Bamforth. Baldi Rossi sblocca i suoi ma Sassari continua la sua corsa: si accende Petteway che, con una schiacciata spettacolare, scrive il vantaggio in doppia cifra. Una tripla di Thomas chiude il terzo quarto 58-69. L’ultima frazione si apre con un parziale delle V nere di 11-2: a condurre i padroni di casa Punter che, con due triple, riporta i suoi a un possesso di distanza. Reazione biancoblu con lay up di Smith e 5 punti di Bamforth (69-78). Il duello tra il giocatore originario di Albuquerque e Punter entusiasma i presenti. Aradori colpisce dai 6,75 e tiene viva Bologna. Bamforth monetizza il fallo di Punter a cronometro fermo,Cooley fa la voce grossa nel pitturato e sigla il +10 quando inizia l’ultimo minuto di gioco. Petteway mette il sigillo sulla vittoria, la Dinamo ritrova la vittoria e al Pala Dozza finisce 74-86.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *