VITTORIA PER LA DINAMO SASSARI IN PUGLIA PER 90-84: PRIMO SIGILLO IN TRASFERTA A BRINDISI

Terran Petteway vs Brindisi

È una Dinamo Banco di Sardegna aggressiva e combattiva quella che espugna il PalaPentassuglia e conquista la prima vittoria in trasferta del campionato LBA. Gli uomini di coach Esposito partono forte e conducono tutta la gara, nonostante i numerosi tentativi di rimonta della New Basket Brindisi. A trascinare nel primo tempo i giganti un super Terran Petteway, un cecchino dall’arco con 4/5 nei primi 20’, mentre nella seconda parte di gara è il duo Jack Cooley-Scott Bamforth a trascinare i sassaresi. Nel secondo tempo i biancoblu scrivono il massimo vantaggio di +15, ma subiscono la rimonta della Happy Casa condotta da Wes Clark. Nell’ultimo giro di cronometro Brindisi si riporta da -8 a un solo possesso di distanza: ma la freddezza di Scott Bamforth chiude il match 84-90.

Scott Bamforth, determinante nel finale, chiude la sfida come top scorer con 21 punti e 5 rimbalzi, doppia doppia da 19 punti e 11 rimbalzi per Jack Cooley. Terran Petteway, trascinatore del primo tempo, a segno con 19 punti, 8 rimbalzi e 2 assist. Doppia cifra anche per Rashwn Thomas che sfiora la doppia doppia con 11 punti e 9 rimbalzi a referto; bene anche Achille Polonara ( pt) e Jaime Smith, top alla voce assist con 5 cioccolatini serviti ai compagni.

Starting five biancoblu con Smith, Petteway, Gentile, Thomas e Cooley, coach Vitucci risponde con Banks, Brown, Gaffney, Clark e Chappell. Aprono le danze i padroni di casa con Clark dall’arco, i sassaresi rompono il ghiaccio con Thomas e Petteway. Brindisi si porta a quota 6 punti con la bomba di Chappell ma i giganti piazzano un break di 10 lunghezze con Bamforth, Cooley e Petteway. Coach Vitucci chiama minuto e i suoi escono bene dal timeout con Banks. Il Banco scrive il vantaggio in doppia cifra con il 2+1 di Petteway. Fiammata pugliese in chiusura di quarto con Clark e Moraschini. Dopo 10’ il punteggio è 17-22. In avvio di seconda frazione i padroni di casa chiudono la rimonta e siglano la parità con Brown. La Happy Casa mette a segno un break che gli permette di portarsi avanti, complici due falli di Jack Cooley. Banks e compagni scrivono il +4 ma la reazione isolana non si fa attendere: a suonare la carica Jack Cooley e il canestro and one di Bamforth, seguiti a ruota da uno straordinario Terran Petteway. L’ex Pistoia, al 20’ a referto con 17 punti e 4/5 dall’arco, si accende e infila due triple consecutive per il sorpasso biancoblu. Il Banco entra in fiducia e con Gentile, Thomas e Smith e chiude il primo tempo 40-47. Al rientro dall’intervallo lungo Clark conduce i padroni di casa nella rimonta, a ricacciare indietro gli avversari un super Jack Cooley, determinante nel pitturato. Gli uomini di coach Esposito scrivono il +11, Brindisi si riporta però a contatto con il solito Clark, cecchino dalla lunga distanza, Rush e Gaffney. Al 30’ i biancoblu conducono 60-64. Petteway e Magro aprono l’ultima frazione, Bamforth sigla un break di 4 punti e Thomas infila il canestro del nuovo +11 (65-74). Jaime Smith si mette al servizio della squadra: serve lo splendido assist per Cooley e infila la bomba che scrive il massimo vantaggio del +15. La rimonta pugliese è ancora una volta affidata a Wes Clark, ma Bamforth è implacabile dalla lunetta. L’ultimo assalto dei padroni di casa porta la firma del duo Brown-Chappell con un break da 11-2 che riporta i biancoblu al -2. È Scott Bamforth a mettere in cassaforte la vittoria con il 2/2 dalla lunetta e il canestro con contropiede che dice 84-90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *