“CHI SALVERA’ LE ROSE?” DI CESARE FURESI. DOPO I RICONOSCIMENTI NAZIONALI, LE ROSE SBOCCERANNO ALL’ESTERO

di Bruno Culeddu

Prosegue il successo di “Chi salverà le rose?”.

Uscito nelle sale il 16 marzo 2017, l’opera prima di Cesare Furesi continua a  collezionare una valanga di premi e riconoscimenti.

La  57a edizione dei Globi d’Oro, uno dei premi più prestigiosi assegnati al cinema italiano dall’Associazione della Stampa Estera, ne ha certificato il valore selezionandolo con ben tre nomination: miglior opera prima (Cesare Furesi), miglior attore (Carlo Delle Piane) e migliore musica (Marcello Peghin).   

A questo prestigioso attestato se ne sono aggiunti altri di cui citiamo solo i più recenti:

Pochi giorni fa il film è stato giudicato la Miglior Opera Prima al CUBO Festival di Ronciglione. Premi alla Carriera sono stati tributati a Carlo Delle Piane, Lando Buzzanca e Philippe Leroy.

È di novembre invece il premio ottenuto alla quinta edizione del WAG Film Festival di Terranuova Bracciolini, dove il film è stato riconosciuto come Miglior Lungometraggio con la seguente motivazione: “Un amore d’altri tempi e contemporaneamente attuale, un amore struggente ma delicato come una rosa. Per l’intensità e l’originalità con cui è stato trattato il tema“.

In ottobre il protagonista, Carlo Delle Piane, è stato omaggiato con il Premio alla Carriera nel corso della seconda edizione di Cinevasioni Film Festival, tenutosi all’interno del carcere Dozza di Bologna.

A settembre “Chi salverà le rose?” ha vinto il Premio Roots alla nona edizione del Festival Internazionale del Cinema Italian Movie Award a Pompei.

Adesso arriva inoltre l’importante annuncio della distribuzione internazionale dell’opera.

Il suo produttore Giulio Cesare Senatore ha comunicato  di aver appena stretto l’accordo per la distribuzione all’estero con il sales agent internazionale Coccinelle Film guidato da Francesca Breccia, che ha garantito la distribuzione in Nord America (Stati Uniti e Canada), Germania, Austria, Svizzera, Lussemburgo e Liechtenstein.

È una bella notizia che non può non interessare i nostri circoli nel mondo.

Girata interamente negli scenari urbani e nei dintorni più suggestivi di Alghero, l’opera ne ha evidenziato gli splendori architettonici e paesaggistici; essa rappresenta così uno  straordinario strumento di promozione e valorizzazione della Sardegna e un’occasione per tutti i corregionali all’estero di reimmergersi nella Bellezza della propria terra.. 

Per questa finalità, insieme all’annuncio della distribuzione internazionale, la Corallo Film ha proposto ai Circoli Sardi in Italia e all’estero di acquistare il dvd del film a condizioni vantaggiose e con l’opzione dei sottotitoli in inglese.

Il film – nel quale Carlo Delle Piane e Lando Buzzanca si amano in un singolare spinoff di “Regalo di Natale” di Pupi Avati – è un omaggio al sentimento più alto, l’Amore, a prescindere dai generi, dai ruoli e dall’età. La storia parla con toni poetici e delicati di una famiglia arcobaleno ante litteram che si troverà ad appianare attriti e incomprensioni prima che sia troppo tardi – ma con un finale a sorpresa.

Nel cast anche Caterina Murino, Philippe Leroy, Antonio Careddu, Guenda Goria, Massimiliano Buzzanca ed Eleonora Vallone.

Il film è prodotto e distribuito dalla indipendente Corallo Film ed è stato sostenuto nella promozione dalla Fondazione Sardegna Film Commission della Regione Autonoma della Sardegna.

Per maggiori informazioni e  approfondimenti: info@corallofilm.itcorallofilm@pec.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *