IL “WORLD HARMONICA FESTIVAL DI TROSSINGER IN GERMANIA: DUE “EXCELLENT” PER MICHELINO CARTA OSPITE A STOCCARDA DEL CIRCOLO” SU NURAGHE”

ph: Michelino Carta

Due risultati eccellenti per Michelino Carta, 64 anni di Fonni, conseguiti al “World Harmonica Festival” (Festival Mondiale dell’Armonica) che si tiene ogni quattro anni a Trossingen, una cittadina della Germania, nota per la sua fabbrica di strumenti musicali, la “Hohner”, e per la Università della Musica. L’armonicista barbaricino si è esibito il 2 novembre nella sezione solista dell’armonica diatonica a “Tremolo” e il giorno dopo nella categoria “Open” piazzandosi rispettivamente al decimo e al sesto posto, conseguendo in entrambe l’attestato di “Excellent”. Michelino Carta si è imposto nella “open” sbaragliando orchestre di armonica, duo e trio famosi, provenienti da Cina, India, Gran Bretagna, Malesia, Slovenia, Polonia, Giappone, Francia, Germania. In sei minuti di esibizione ha conquistato la giuria e soprattutto il pubblico affascinato dai suoni della Sardegna (ballu torrau, sartiu, de tres di Fonni, inoltre su passu torrau, su dillu, coccios, mutos, non potho reposare). «La mia partecipazione al Festiva Mondiale – ha dichiarato Michelino Carta – ha avuto come obiettivo promuovere il libro che ho scritto l’anno scorso “Suonare musica popolare – Metodo teorico pratico per armonica” con CD audio allegato’ pubblicato da Domus de Janas. Inoltre era mio intento far conoscere il nuovo Cd “SardaEmilia” con musiche popolari della Sardegna e dell’Emilia suonate da me, da Pietro Paolo Curreli, dai bolognesi Gianluca Caselli, Gianandrea Pasquinelli (docente universitario) e dal parmigiano William Tedeschi». L’obiettivo è stato centrato in pieno. Michelino Carta è soddisfatto, anche perché il suo libro è esposto nel prestigioso museo dell’armonica di Trossingen, è ha già attirato l’attenzione di un direttore d’orchestra e di un insegnante francese di conservatorio. Lo sta già leggendo con interesse anche il grande virtuoso dell’armonica cromatica Willi Burger che di solito suona accompagnato dalle orchestre, considerato il più grande armonicista di tutti i tempi. Alla manifestazione era presente una vecchia conoscenza dell’armonicista fonnese, Mister Elmar Trink, direttore del Festival dell’Estonia, dove Michelino Carta aveva vinto nel 2006 e nel 2007 la sezione dell’armonica diatonica, e nel 2008 il Festival estone che si è tenuto a Parnu. Mister Trink ha manifestato il desiderio di visitare la Sardegna e ha invitato il suonatore fonnese a partecipare di nuovo dopo dieci anni al “Parnu Harmonica Festival” che si terrà dal 5 al 9 luglio 2018. Michelino Carta potrebbe ancora partecipare al Festival estone con l’obbiettivo di promuovere i suoi lavori ma soprattutto di far conoscere e contribuire a diffondere nel mondo la musica popolare della Sardegna.

Durante il suo viaggio in Germania Michelino Carta ha fatto una tappa al Circolo dei Sardi “Su Nuraghe“ di Stoccarda, accolto calorosamente dal suo presidente Francesco Pistis. Il suono della musica tradizionale sarda, eseguita con l’armonica, ha commosso i sardi che da tanti anni vivono in Germania. «Ricorda che a Stoccarda – ha detto Pistis a Michelino Carta – avrai sempre degli amici».Intanto Michelino Carta sarà protagonista a Perdasdefogu sabato 21 novembre alle 18 nell’ambito di “Autunno in biblioteca” a Perdasdefogu: oltre alla presentazione del libro “Suonare musica popolare” è prevista una sua esibizione ovviamente con l’armonica a bocca. Modera Vania Lai, interventi di Giacomo Mameli e Gianluca Serra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.