UN CAGLIARI VOLITIVO E DETERMINATO ESCE SCONFITTO DAL MEAZZA: IL MILAN VINCE 2-1. PER I ROSSOBLU TANTI RIMPIANTI


di Laura Puddu

Il Cagliari perde a San Siro. Cutrone sblocca al 9°, Joao Pedro pareggia al 56°, Suso sigla al 69° il definitivo 2 a 1.

Bastano nove minuti ai padroni di casa per passare in vantaggio, dopo un inizio giocato per la totalità del tempo nella metà campo del Cagliari che soffre il pressing avversario e si fa spesso tagliare sulla fascia sinistra. Verso il 15° i rossoblù cambiano registro, escono dal guscio e con personalità, trascinati da un super Barella, alzano il baricentro, creano occasioni ghiotte e chiudono il primo tempo in avanti schiacciando il Milan. Anche la ripresa vede un Cagliari in salute, coraggioso e spavaldo e meritatamente raggiunge il pareggio ma subisce il nuovo vantaggio rossonero su punizione.

Un ottimo Cagliari, sfortunato, non meritava la sconfitta. Gioca a testa alta a San Siro e segna al Milan che aveva la difesa imbattuta da cinque gare.

Non convocato il neo acquisto rossoblù, Van Der Wiel, perché reduce da una distorsione ma sarà disponibile per il prossimo incontro, dopo la sosta, in casa contro il Crotone.

La cronaca: Rastelli sceglie il 4-3-1-2 con Cragno tra i pali, Padoin, Pisacane, Andreolli e Capuano in difesa, Ionita, Cigarini e Barella a centrocampo, Joao Pedro dietro Farias e Sau. Il mister cambia rispetto alla gara di Torino, Barella torna infatti nel ruolo a lui più consono, la mezzala, e sulla trequarti spazio a Joao Pedro. Sau al posto di Cop. 4-3-3 per Montella con Donnarumma in porta, Conti, Musacchio, Bonucci e Rodriguez nelle retrovie, Kessie, Montolivo e Calhanoglu in mezzo al campo, Suso, Cutrone e Borini in attacco.

– al 9° il vantaggio rossonero con Cutrone, servito con un traversone al bacio dalla destra verso il secondo palo di Suso, e bravo ad anticipare Andreolli in area piccola e appoggiare in rete. Al 16° Farias batte una punizione smarcando in area Ionita, piattone destro ma palla altissima. Al 21° Barella inventa una palla per Sau che calcia di prima in area e colpisce in pieno il primo palo. Al 30° Barella scambia al limite con Joao Pedro, destro del brasiliano che lambisce la traversa. Un minuto più tardi Donnarumma si distende e blocca un tiro ravvicinato di Barella. Al 36° contatto in area del Milan tra Bonucci e Joao Pedro, l’arbitro lascia correre ma l’episodio è dubbio. Al 40° ripartenza bruciante conclusa da Borini, Cragno salva spedendo in corner. Al 56° Barella al limite serve Farias, la palla sporcata da un avversario arriva al brasiliano che marca Joao Pedro, rasoterra verso il secondo palo e rete. Fuori Calhanoglu per Biglia, al 69° il nuovo vantaggio del Milan con una punizione battuta magistralmente da Suso dall’out di destra e verso il primo palo. Al 74° Cop sostituisce Joao Pedro dopo un contrasto duro con Bonucci, Kalinic prende il posto di Cutrone e Faragò quello di Padoin. All’83° Sau lanciato calcia in corsa dalla distanza, Donnarumma si distende sulla destra e respinge. Nella parte finale l’ingresso in campo di Cossu per Farias di Antonelli per Borini e ben nove minuti di recupero.

(il CAGLIARI è AL 19esimo posto in classifica ancora con 0 punti)

Altri risultati:

SERIE C – prima giornata

Arezzo – ARZACHENA 2-3

OLBIA – Pisa (28 agosto ore 20.30)

SERIE D – il campionato comincerà il 3 settembre

Con LANUSEI, SAN TEODORO, NUORESE, LATTE DOLCE, BUDONI, TORTOLI’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *