IL NUOVO PROGETTO EDITORIALE DI PALABANDA CON PAOLO FRESU E MAURO SARZI: UN LIBRO PER RIDARE VITA AI BURATTINI DI ERNESTO ROSSI

Mauro Sarzi durante la Summer school di Ventotene

di Federica Lai

Un nuovo progetto editoriale per la casa editrice sarda, Palabanda Edizioni. Un nuovo libro per ragazzi che parte dall’Europa per ridare vita ai burattini creati da Ernesto Rossi. Se n’è parlato alcuni giorni fa durante la Summer School di Ventotene, il convegno dedicato all’Europa e ai migranti che ha visto la partecipazione del mondo accademico europeo, tra docenti, ricercatori e studenti universitari.

Per Palabanda l’occasione per presentare il nuovo progetto editoriale con collaborazioni importanti. L’Università di Cagliari, con il professore Gian Pietro Storari, docente di Filosofia del linguaggio, ma anche il Jazzista Paolo Fresu che si sta occupando della prefazione del libro, oltre che delle musiche che accompagneranno gli spettacoli in tutta l’Europa, partendo da Ventotene. E Mauro Sarzi, che insieme alla figlia Giulia fanno parte di una storica famiglia di burattinai.

Chi era Ernesto Rossi. Democratico ribelle, incarcerato dal fascismo negli anni ’30 e confinato politico nell’isola di Ventotene, fu coautore nel 1941, con Eugenio Colorni e Altiero Spinelli, del Manifesto di Ventotene, il substrato della futura Unione Europea. Fu nel 1915 che scoprì a Bologna il mondo dei burattini e, aiutato da un burattinaio emiliano e da sua madre Elide, costruì una dozzina di burattini e un teatrino, riscoperti poi in un antico negozio di giocattoli di Firenze nel 1917 dallo storico politico Calamandrei che, rendendosi conto della preziosità degli oggetti, li acquistò e restituì alla famiglia. Una passione che compare anche nelle sue lettere inviate alla madre dal carcere e dal confino, che Rossi concludeva con un burattino disegnato accanto alla sua firma.

Una serie di lettere che sono alla base del progetto studiato dal maestro burattinaio Mauro Sarzi, insieme all’Università di Cagliari, alla casa editrice Palabanda e al trombettista Paolo Fresu. Protagonisti i burattini di Ernesto Rossi che faranno rivivere quella sua originale esperienza di inizio Novecento, con un teatro itinerante, una mostra e il libro per ragazzi edito dalla casa editrice sarda. “Un progetto a cui sto lavorando dal 2001 – spiega Sarzi – da quando ho ricevuto dalla Fondazione Salvemini Ernesto Rossi il teatrino con i suoi burattini. L’obiettivo è presentare ai giovani e alle scuole il fantastico mondo dei burattini di Rossi, e diffondere i valori di solidarietà, fratellanza e di un’Europa federale che nasce con il manifesto di Ventotene”.

Il progetto prenderà forma il prossimo autunno. “I burattini di Ernesto Rossi che riprenderanno vita in un libro destinato ai ragazzi – sottolinea la direttrice editoriale di Palabanda, Alberta Zancudi –  rappresentano la determinazione di un uomo che nonostante sia stati rinchiuso per lunghi anni in carcere e poi al confino, non si arrende e sogna un’Europa antifascista, federale e pacifica, in cui i popoli convivono solidali tra loro”. Soddisfatta l’editrice di Palabanda, Gabriella Ranno: “in un periodo storico di calo del sentimento europeista, per noi casa editrice sarda, partecipare a questa iniziativa e collaborare con personaggi di innegabile valore internazionale, come Paolo Fresu e Mauro Sarzi, è motivo di orgoglio”.

Il libro edito da Palabanda. Sarà una storia che racconterà ai bambini la vita di Ernesto Rossi. Il protagonista sarà un burattino, che rappresenterà la figura di una persona onesta e semplice che finisce in prigione per seguire i propri ideali, proprio come Rossi. Alla fine del libro alcune pagine disegnate da Mauro Sarzi, dove verrà spiegato come costruire un burattino, stimolando i bambini ad inventare delle storie a cui dare vita. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *