“HA FATTO GRANDE L’ITALIA”: GRAZIA DELEDDA IN ARRIVO IN TUTTE LE SCUOLE. DAL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE BANDO AD HOC


Progetti, iniziative e seminari per promuovere tra le nuove generazioni la conoscenza della produzione di Grazia Deledda – unica donna italiana ad avere ricevuto il premio Nobel per la letteratura – e riflettere sui temi delle pari opportunità e della lotta per l’autonomia e la libertà della donna attraverso lo studio della sua vicenda personale. È disponibile sul sito del Miur il bando che mette a disposizione degli istituti risorse per la realizzazione, durante l’anno scolastico 2017/2018, del progetto “Grazia Deledda, donna e scrittrice, a novant’anni dal Nobel per la letteratura”. Le scuole hanno tempo fino al 31 maggio 2017 per presentare le loro idee di attuazione di progetti di ricerca e azione didattica sulla figura della scrittrice sarda. All’interno dell’avviso le istituzioni troveranno linee guida per la redazione di iniziative che potranno riguardare lo studio della biografia e della scrittura letteraria di Grazia Deledda; l’analisi della lingua ibridata usata dalla scrittrice, ovvero la contaminazione tra il codice linguistico isolano e quello continentale; l’approfondimento dei caratteri mitici e archetipici del paesaggio sardo o la riflessione sui temi dell’eros, della libertà e dei pregiudizi all’interno della produzione deleddiana. Le scuole hanno la possibilità di riflettere sul percorso di conquista dell’autonomia da parte della donna, attraverso la figura della scrittrice che nel primo Novecento si è trasferita da Nuoro a Roma, superando ostacoli e stereotipi. Ogni istituto può scegliere di declinare i percorsi di approfondimento in modo differente in base al grado di istruzione delle ragazze e dei ragazzi: per il primo ciclo si potranno proporre, ad esempio, rappresentazioni grafiche delle descrizioni paesaggistiche deleddiane o drammatizzazioni di racconti; oppure percorsi di contestualizzazione all’interno del panorama storico-letterario della prima metà del Novecento e interpretazione “situata” delle opere della scrittrice in relazione all’eredità deleddiana riconosciuta in certa scrittura letteraria contemporanea  per gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. “Partiamo da Grazia Deledda, figura di spicco del nostro patrimonio culturale – dichiara la ministra, Valeria Fedeli, – ma vogliamo che nelle nostre scuole ci sia sempre maggiore spazio e maggiore attenzione, in tutte le discipline, per le straordinarie donne del passato e contemporanee che con il loro impegno e le loro intelligenze hanno costruito e continuano a costruire un patrimonio culturale, artistico e scientifico che il mondo ci invidia. Donne la cui presenza nei libri di testo non è sempre adeguatamente valorizzata. È un doveroso tributo a queste figure, ma anche un messaggio di fiducia per le nostre ragazze, cioè di credere nei vostri sogni e lavorare per riuscire a realizzarli. Senza farvi fermare da chi condiziona il vostro percorso”.

8 risposte a ““HA FATTO GRANDE L’ITALIA”: GRAZIA DELEDDA IN ARRIVO IN TUTTE LE SCUOLE. DAL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE BANDO AD HOC”

  1. Speriamo solamente che ora non si sentano tutti improvvisamente deleddiani, adesso sembrerebbe che faccia comodo esserlo
    Lo dice uno che, quando andava al liceo, era chiamato “deleddiano” anche con un po’ di scherno. Per anni, e soprattutto in Sardegna, incontravo petulanti professoresse (spesso donne, sì) che ritenevano la Deledda una specie di massaia covertitasi alla letteratura per signorine senza averne i mezzi e, con un pizzico di insofferenza, mi invitavano a occuparmi d’altro, per decenni la Deledda occupava al massimo qualche riga nei testi di letteratura per le scuole, per anni, anche nei circoli sardi, si è parlato della Deledda perché se ne doveva parlare, magari affidandosi a qualche autoproclamato intellettuale che la Deledda neppure la conosceva. Ricordo anche agli attivisti di oggi che già nel 2006 la Federazione delle Associazioni Sarde in Italia organizzò una serie di eventi per l’allora settantesimo anno della morte e l’ottantesimo del Nobel. Grazie a quelle attività e all’impegno dei giovani la Fasi rinvenne anche uno sceneggiato televisivo tratto dal romanzo “Marianna Sirca” (impersonata da Lea Massari) ritenuto scomparso (che non lo era affatto, semplicemente nessuno lo aveva cercato! Aggiungo anche che, sebbene questo ritrovamento sia documentato, in Sardegna e anche altrove non se ne è mai parlato pubblicamente!) e ha celebrato la nostra Grassiedda (non Grazietta come dice qualcuno) coinvolgendo studiosi del settore di fama internazionale (ricordo un convegno presso l’Aula Carmignani dell’Università di Pisa al quale parteciparono, tra gli altri, anche i compianti Giovanna Cerina e Carlo Alberto Madrignani)…
    Dico anche ai miei amici della FASI e a chi si occupa di informazione, in questo tripudio di parvenus deleddiani di comodo, NON SAREBBE ANCHE IL CASO DI RICORDARE QUELLO CHE ABBIAMO FATTO NOI? Ve lo dice uno per il quale è molto meglio fare che vantarsi di aver fatto. Ma siccome ho questo sassolino nella scarpa, bisogna pure che me lo tolga!

  2. PRO-MEMORIA: LA FASI SU GRAZIA DELEDDA
    Notizie reperibili nel sito della FASI
    http://www.fasi-italia.it/
    nella sezione Archivio Storico
    http://storico.fasi-italia.it/ARCHIVIO%202006.htm
    La FASI e i circoli, dal 1996, organizzano i progetti regionali con il contributo dell’Assessorato del Lavoro della Regione Autonoma della Sardegna, in riferimento alla L.R. n° 7 del 1991.
    Questi progetti denominati spesso settimane sarde, sono contenitori culturali durante i quali vengono presentate, nelle città sedi dei circoli, le nostre attività più interessanti: mostre, convegni, dibattiti, presentazione di film e libri sardi, promozione del turismo, workshop tra operatori economici, promozione dell’enogastronomia tipica di qualità.
    Anno 2006
    SETTIMANA SARDA DI MAGENTA
    ________________________________________
    Dall’8 al 17 settembre 2006 il Circolo Culturale sardo Grazia Deledda di Magenta ha organizzato la Settimana Sarda, dedicata alla scrittrice nuorese e ai 35 anni di attività del circolo.
    Attraverso diverse manifestazioni si è voluto rendere omaggio alla Deledda a ottant’anni dal conferimento del Nobel per la letteratura e a settant’anni dalla scomparsa.
    Sono state presentate due mostre fotografiche: la prima dal titolo “Mostra fotografica storica e itinerario letterario su Grazia Deledda”, composta da immagini concesse dall’ISRE, Istituto Regionale Etnografico di Nuoro, attraverso le quali si è ricostruita la vita della scrittrice.
    Il 10 settembre è stato organizzato un convegno celebrativo sulla vita della scrittrice nell’80° anniversario dal conferimento del Premio Nobel per la letteratura a cui hanno preso parte il critico letterario Neria De Giovanni, il giornalista Ottavio Olita, il giornalista Giovanni Mameli, la professoressa Maria Elena Tagliamonte, il presidente FASI Tonino Mulas.
    Il 12 settembre 2006 i ristoratori del “Cikappa” e del ristorante “Sa Corte” di Oliena hanno proposto un menù storico letterario deleddiano, proponendo, in versione rivisitata, gli antichi piatti della tradizione nuorese.
    Questa iniziativa ha permesso la promozione dei prodotti tipici e del territorio del Nuorese.
    Anno 2006
    GRAZIA DELEDDA
    ________________________________________
    CICLO DI MANIFESTAZIONI PER L’OTTANTESIMO ANNIVERSARIO DAL CONFERIMENTO DEL NOBEL ALLA SCRITTRICE GRAZIA DELEDDA E PER IL SETTANTESIMO DALLA SCOMPARSA.
    Le manifestazioni in onore di Grazia Deledda organizzate dalla FASI hanno ottenuto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi.
    Nel corso del 2006/2007 la FASI con i circoli sardi hanno organizzato una serie di manifestazioni volte a ricordare e celebrare la scrittrice di Nuoro:
    • conferenze, convegni e dibattiti per valorizzare e far conoscere la scrittrice come figura eminente del panorama letterario del Novecento italiano.
    • circuitazione della mostra concessa dall’ISRE di Nuoro.
    • letture di brani e presentazione del recital “Omaggio a Grazia Deledda” di Marcello Fois e Paolo Angeli.
    • proiezioni del film "Cenere"
    • pubblicazione di volumi e DVD dedicati alla scrittrice;
    • spettacoli teatrali tratti da “Elias Portolu” di Gianluca Medas
    • proiezioni del film “La Grazia ritrovata. Dal muto al sonoro”.
    A Bareggio il circolo A. Nazzari, il 19/11/2006, ha organizzato il convegno “A 80 anni dal Premio Nobel per la letteratura a Grazia Deledda”.
    A Biella circolo Su Nuraghe il 02/12/2006 ha organizzato una conferenza.
    A Bologna Circolo Sardegna il 7/12/2006 si è svolto un concerto, lo spettacolo teatrale “Elias Portolu” di Gianluca Medas e una rassegna cinematografica.
    A Bolzano il circolo E. D’Arborea il 13/04/2007 ha inaugurato una mostra fotografica.
    A Carnate il circolo Raimondo Piras l’11/06/2006 ha organizzato un convegno e la proiezione del film “La Grazia ritrovata, dal muto al sonoro”.
    A Cesano Boscone il circolo Domo Nostra il 24/11/2006 ha promosso la proiezione film “Cenere”.
    A Cinisello Balsamo il circolo AMIS E. Lussu il 22/10/2006 ha organizzato un convegno.
    A Varese la Circoscrizione Lombardia ha promosso il 23/04/2006 un convegno e la proiezione del film “La Grazia ritrovata”.
    A Cremona il circolo Sa Domu Sarda il 2/09/2006 ha organizzato una mostra e un convegno.
    A Fiorano Modenese il circolo Il Nuraghe il 10/12/2006 ha allestito lo spettacolo “Elias Portolu” e una conferenza.
    A Firenze il circolo ACSIT il 15/12/2006 ha promosso la stampa del volume “Grazia Deledda. Tra memoria e futuro”.
    A Genova il circolo Sarda Tellus il 19/11/2006 ha organizzato un convegno.
    Il circolo Grazia Deledda di La Spezia ha organizzato per il giorno 2/12/2006 un convegno e uno spettacolo della compagnia Bocheteatro.
    A Magenta il circolo Grazia Deledda il 10/09/2006 ha promosso diverse iniziative: un convegno, la degustazione di un menù deleddiano e la mostra “Tra biografia e romanzo”.
    A Milano a cura del circolo CSCS il 6/02/2007 si è svolto un concerto e la lettura di brani di Grazia Deledda.
    A Monza il circolo Sardegna ha organizzato per il giorno 5/03/2007 una conferenza.
    A Nichelino il circolo Gennargentu il 21/05/2006 ha organizzato un convegno.
    A Ostia il circolo Quattro Mori il 28/10/2006 ha organizzato un convegno.
    A Padova il circolo E. D’Arborea il 15/01/2007 ha organizzato un convegno.
    A Parabiago il circolo Su Nuraghe il 15/10/2006 ha organizzato un convegno, una manifestazione con le scuole e la proiezione film “Cenere”.
    A Parma il circolo Grazia Deledda il 03/01/2007 ha organizzato un convegno.
    A Pavia il circolo Logudoro il 26/06/2006 ha tenuto un convegno e ne ha pubblicato gli Atti.
    A Piacenza il circolo Efisio Tola il 05/09/2006 ha organizzato un convegno e una mostra fotografica.
    Il circolo Grazia Deledda di Pisa il 30/03/2006 ha organizzato la proiezione film “La Grazia ritrovata”.
    A Rivoli il circolo Quattro Mori il 7/10/2006 ha organizzato uno spettacolo di Paolo Angeli e Marcello Fois e una mostra fotografica.
    A Roma il circolo Gremio il 14/05/2006 ha promosso la proiezione del film “La Grazia ritrovata”.
    Il circolo Roma Acrase il 10/01/2007 ha organizzato un convegno.
    Il circolo sardo di Siena l’1/04/2006 ha allestito lo spettacolo e la proiezione film “La Grazia ritrovata”.
    A Vercelli il circolo G. Dessì il 29/11/2006 ha organizzato la proiezione film “La Grazia ritrovata”.
    A Verona il circolo S. Satta il 5/03/2007 ha organizzato un convegno su Grazia Deledda.
    A Vicenza il circolo Efisio Tola il14/12/2006 ha allestito lo spettacolo “Omaggio a Grazia Deledda”.
    http://www.fasi-italia.it/index.php/pubblicazioni/24-grazia-deledda-tra-memoria-e-futuro
    Grazia Deledda tra memoria e futuro
    | | Visite: 2344
    Opera collettanea a cura di Piero Esperti, Bruno Culeddu e Luca Paulesu, realizzata dalla FASI e dall’ACSIT di Firenze nel 2007 (80° anniversario del conferimento del premio Nobel per la Letteratura a Grazia Deledda, celebrato dalla FASI con 40 manifestazioni). Il volume comprende, tra gli altri, i contributi di: Francesco Cossiga, Giulio Angioni, Bachisio Bandinu, Marcello Fois, Maria Giacobbe, Gavino Ledda, Salvatore Mannuzzu, Antonio Romagnino e Carlo Sgorlon, Clelia Martignoni, Bice Mortara Garavelli, Massimo Pittau, Paolo Fresu, Franco Fresi, Gino e Michele, Bruno Tognolini, Ottavio Olita. In appendice un saggio di Roberta Masini, dottore di ricerca in Storia economica in servizio presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Il testo è arricchito da alcune lettere inedite della giovane Grazia Deledda, relative ad un "carteggio segreto" posseduto dal letterato Angelo de Gubernatis e rinvenuto nel suo fondo personale conservato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.
    Tutte le iniziative deleddiane dei Circoli della FASI negli anni successivi al 2006/2007 sono state segnalate e/o “raccontate” nel sito di Tottus in Pari e dal marzo 2013 sistematicamente preannunciate nel sito FASI http://www.fasi-italia.it/

  3. Premesso che avevo risposto al post su facebook ma mi era sfuggito il blog, mi fa piacere che il mio intervento sia stato riportato anche in questa sede.
    Esprimo un doveroso riconoscimento anche a Paolo Pulina per il lavoro di documentazione delle iniziative dei circoli, scrupoloso, attento e sempre aggiornatissimo nei minimi dettagli.
    Questi dati mostrano la qualità dell’impegno che, negli anni, la FASI ha profuso in favore della scrittrice nuorese, stimolando approfondimenti critici e diffondendo nuovi ed originali punti di vista, specialmente in occasione del settantesimo della morte della scrittrice e dell’ottantesimo dall’assegnazione del premio Nobel.

  4. Anche il Circolo Sardegna di Monza nel suo piccolo ha contribuito a sollecitare questa bella iniziativa con tante belle e proficue iniziative che potete vedere sul nostro sito http://www.circolosardegna.brianzaest.it Dato che i parenti di Grazia Deledda abitano a Monza. In onore di Grazia Deledda abbiamo realizzato un bel Murales a Monza in via Col di Lana. Visitatelo se VISITATE Monza o se venite sabato 25 Marzo 2017 per incontrare Papa Francesco a Monza. Grazie per l’attenzione.

  5. Si. Penso proprio che adesso, in tanti cercheranno di acreditarsene il merito; specie in Sardegna.
    La verità e che se non avesse remato Elena Centemero e il circolo Sardegna di Concorezzo/Monza, questo traguardo non ci sarebbe stato chissà per quanto tempo ancora.

  6. Aggiornamenti al mio Pro-memoria pubblicato qui sopra il 21 marzo 2017 e relativo a “LA FASI SU GRAZIA DELEDDA”.
    Simone Pisano mi ha segnalato la mancanza, nell’elenco pubblicato, del convegno deleddiano organizzato dal Circolo sardo di Pisa il 16 dicembre 2006, presso l’Aula Magna del Polo Carmignani. Fu un convegno di rilevanza internazionale dato che ad esso parteciparono: Giovanna Cerina, Marcello Fois, Carlo Alberto Madrignani, Gonaria Floris, Giulio Paulis. Nell’ occasione ci fu un concerto di Paolo Angeli con letture deleddiane a cura di Marcello Fois nella chiesa di San Francesco. Fu prodotto un DVD a documentazione dell’evento.
    Maurizio Sechi mi ha informato che anche il circolo “Cuncordu” di Gattinara (Vercelli) fece un proprio evento dedicato alla Deledda (20 giugno 2008) di cui mi ha girato i link:
    1)http://2006.cuncordu.it/cms/index.php?module=articles&func=display&ptid=9&catid=164&aid=1368
    2)http://2006.cuncordu.it/cms/index.php?module=articles&func=display&ptid=9&catid=164&aid=1765
    Da parte mia aggiungo i link a diversi miei articoli pubblicati su questo sito di Tottus in Pari:
    http://tottusinpari.blog.tiscali.it/2014/06/22/inaugurata-con-successo-a-pavia-presso-il-collegio-universitario-%E2%80%9Ccairoli%E2%80%9D-la-mostra-fotografica-%E2%80%9Cgrazia-deledda-biografia-e-romanzo%E2%80%9D-promossa-dall%E2%80%99isre-di/
    http://tottusinpari.blog.tiscali.it/2015/06/14/a-pavia-presso-il-circolo-%E2%80%9Clogudoro%E2%80%9D-relazione-di-valentina-zinna%E2%80%99-su-%E2%80%9Ci-versi-giovanili-di-grazia-deledda%E2%80%9D/
    http://tottusinpari.blog.tiscali.it/2016/05/30/a-saronno-grande-successo-del-convegno-su-grazia-deledda-organizzato-dal-circolo-sardo-con-la-partecipazione-degli-studiosi-aldo-maria-morace-e-clelia-martignoni/
    http://tottusinpari.blog.tiscali.it/2016/11/04/onore-a-elena-centemero-per-la-sua-mozione-a-favore-della-valorizzazione-di-grazia-deledda-i-circoli-sardi-sono-al-suo-fianco-nel-contrastare-i-detrattori-dell%E2%80%99opera-della-grande-scrittrice/
    http://tottusinpari.blog.tiscali.it/2016/12/28/a-rivoli-torino-il-circolo-%E2%80%9Cquattro-mori%E2%80%9D-ha-presentato-con-successo-il-libro-di-maria-elvira-ciusa-su-grazia-deledda/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *