PRIMA VITTORIA IN TRASFERTA PER IL CAGLIARI: TRE PUNTI D’ORO SUL CAMPO DELL’ENTELLA DI CHIAVARI BATTUTA PER 3 A 1


Il Cagliari passa sul campo dell’Entella nel turno infrasettimanale e mantiene la seconda posizione solitaria in classifica, alle spalle del Livorno. 3-1 maturato dopo una bella rimonta e conferma della grande qualità a disposizione di Massimo Rastelli. Non era facile andare a vincere in un campo come quello di Chiavari, dove era già caduto un altro candidata alla promozione, il Cesena. L’inizio poi era stato tremendo: un minuto di gioco e su un fallo laterale spiovuto in area rossoblù, la spizzata un po’ casuale di Sestu favoriva il tiro in corsa di Ferreira Costa dall’interno dell’area, imparabile per Storari. Il Cagliari non si demoralizzava dopo questa doccia fredda e prendeva subito in mano il controllo della partita, sospinto da Fossati in regia, Joao Pedro sulla trequarti e dal gran movimento dagli attaccanti Cerri e Giannetti. Quest’ultimo aveva subito una buona palla per pareggiare, il suo destro sorvolava la traversa. Al 10’ splendida idea di Fossati che pesca Joao Pedro tutto solo in area con un assist alto sublime: Joao rovescia di prima intenzione, mandando la palla di pochissimo sopra la traversa. Poco prima lo stesso Joao Pedro era stato fermato all’ultimo da Volpe. Al 18’ episodio controverso a sfavore del Cagliari: Dessena, schierato a sinistra, effettua un bel cross sul quale Cerri anticipa Iacobucci di testa e deviando sul secondo palo, dove Joao Pedro tocca nella rete incustodita. L’arbitro annulla per un fuorigioco molto dubbio, alla luce delle immagini televisive. Il pareggio però è solo rimandato di qualche minuto: al 29’ Dessena salta Belli che lo stende in area. Calcio di rigore, trasformato da Giannetti con una botta centrale. L’Entella non si vede, c’è solo il Cagliari che al 37’ sfiora il raddoppio: angolo di Joao Pedro, stacca benissimo Cerri anticipando anche Krajnc, deviazione verso la porta e prodezza di Iacobucci che si salva. Al 39’ è provvidenziale l’intervento di Pellizzer su Cerri che già si preparava al tiro da ottima posizione. Al 42’ Entella insidiosa, con un cross di Costa Ferreira dalla destra, la palla passa, fortunatamente Petkovic non ci crede e non scatta a raccogliere. All’8’ della ripresa Rastelli rompe gli indugi, spedendo dentro Farias al posto di Munari. Dessena torna a destra, Joao Pedro arretra a centrocampo. I rossoblù premono: al 61’ angolo di Joao Pedro, testa di Cerri, che finisce proprio dove è posizionato Iacobucci. Al 66’ arriva il gol del 2-1: Cerri penetra in area, dove viene messo giù da Volpe: rigore e secondo giallo per il giocatore ligure, espulso dall’arbitro Candussio. Sul dischetto si presenta Farias, gran tiro sotto la traversa a battere Iacobucci. In undici contro dieci tutto è più semplice per il Cagliari, ma onore all’Entella che non demorde e cerca con generosità il pareggio. Storari comunque non corre pericoli, mentre Rastelli dà respiro allo stremato Cerri (dentro Melchiorri) e poi anche a Joao Pedro (sostituito da Deiola). Candussio assegna 6 minuti di recupero, ma al 93’ il Cagliari chiude la contesa: Giannetti lancia Melchiorri, la palla sembra lunga, ma il centravanti ci arriva lo stesso, cross al centro dell’area per Farias, controllo e sventola sotto la traversa. E adesso sabato sotto con il Latina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *