NIENTE SPONSOR E LO SKIPPER SARDO METTE IN VENDITA LA SUA BARCA: ANDREA MURA DICE ADDIO AL “VENDEE GLOBE”

il velista Andrea Mura

L’annuncio arriva da Le Sarde Srl, management company creata per supportare la sfida italiana alla regata Vendée Globe: l’Imoca 60, disegnato e costruito appositamente, è in vendita.  Una decisione difficile, dice la società, conseguente ai tentativi infruttuosi di raccogliere la restante parte dei fondi necessari a supportare il programma sportivo di 4 anni. Nonostante Le Sarde avesse infatti trovato i soldi necessari per la costruzione della barca, “non è stato poi possibile individuare un main sponsor in tempo per il set up e la preparazione della Transat Jacques Vabre 2015 (al via a fine ottobre), regata valida per la qualificazione alla Vendée Globe 2016” si legge in un comunicato.

Per lo skipper sardo Andrea Mura, che avrebbe dovuto partecipare alla nuova gara, senza dubbio una delusione: “C’è amarezza per questo stop, ma la mia indole mi porta a cercare sempre nuove sfide. Andrea Mura non finisce con il progetto Vendée, ho già in mente nuovi traguardi agonistici da raggiungere e record da battere.”

8 risposte a “NIENTE SPONSOR E LO SKIPPER SARDO METTE IN VENDITA LA SUA BARCA: ANDREA MURA DICE ADDIO AL “VENDEE GLOBE””

  1. Si parla di cifre importanti… Sicuramente gli emigrati si sarebbero prodigati. Ma forse, non sarebbero bastati. Credo poi, ed è un mio pensiero, che gli emigrati fanno bene ad attivarsi magari in situazioni legate alla solidarietà, come è già successo con l’alluvione di qualche anno fa. Per eventi sportivi, credo sia giusto che gli sponsor e le risorse vengano trovate altrove.

  2. forse i politicanti sono un po’ ignorantelli e riescono a capire solo la risposta elettorale del calcio…. un po come quell’ amico del coglione del secolo che affermava che con la cultura non ti fai un panino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *