I BIELLESI OFFRONO NUOVI DOCUMENTI SUGLI EMIGRATI ITALIANI: “SU NURAGHE” E LA GRANDE GUERRA


di Salvatorica Oppes

Martedì 15 settembre, a conclusione della mostra “Gli emigrati italiani nella Grande Guerra, la Legione Garibaldina”, si è svolta a Pettinengo l’annunciata conferenza dello studioso locale Mario Menegon che ha parlato dei pettinenghesi combattenti la guerra 1915-1918. Conversazione e rassegna espositiva sono state ospitate all’interno dell’oratorio di san Grato d’Aosta e sant’Eusebio da Cagliari, la seicentesca chiesa, raro gioiello in barocco piemontese, che la comunità sarda di Biella ha accettato di recuperare alla collettività, coinvolgendo istituzioni, associazioni e popolazione locale nelle iniziative di restauro. Tra i numerosi documenti proiettati, alcune immagini di Clementina Corte, donna fotografa, pioniera e innovatrice, attiva a Pettinengo tra la fine dell’800 e i primi decenni del secolo appena trascorso, molto conosciuti i ritratti di donna, ritrae anche soldati suoi compaesani. È scaturito, così, uno spaccato del paese grazie ai documenti d’archivio frutto della puntigliosa ricerca di Mario Menegon, arricchito dalle inedite risultanze del pluriennale scandaglio condotto da Federico Zorio, che ha consultato, presso l’Archivio di Stato di Vercelli, i fogli matricolari dei chiamati alle armi nati tra il 1874 e il 1900. Ma non solo, l’invito alla condivisione di frammenti di storia locale è stato concretamente accolto dai partecipanti che hanno portato in visione documenti di famiglia. Ora, la mostra continua il suo viaggio: sbarcherà in Sardegna per essere inaugurata a Cagliari, mercoledì 7 ottobre, alla presenza di Annita Garibaldi Jallet, presidente dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini, curatrice con il Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella, del progetto espositivo.
Intanto, domenica prossima, all’interno dell’antico edificio, verranno allestite le tavolate per l’annuale convivio in favore di San Grato. Info e prenotazioni: Liliana 015 8445046 – Su Nuraghe 015 34638

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *