PADRE UMBERTO ZUCCA, STUDIOSO DEL FRANCESCANESIMO

Padre Umberto Zucca

di Beppe Meloni

Padre Umberto, qualche anno fa, ha ricordato i suoi cinquanta anni di sacerdozio, con una messa di ringraziamento tra le suore del convento di Santa Chiara di Oristano. Figura molto nota in tutta l’Isola, Padre Umberto Zucca (Baressa, 1937, Cagliari 14 luglio 2015), profondo studioso del Francescanesimo in Sardegna, era bacelliere in filosofia (Università Gregoriana di Roma 1958) e laureato in filosofia nella Facoltà di Bonaventura nel 1966, con la inedita tesi “La carità forma delle virtù in Alessandro di Harles”. Francescano conventuale dal 1953, aveva fondato nel 1974, la rivista pastorale “Fraternità”, che ha curato come responsabile sino al 1982 e come dirttore redazionale, sino al 1991, occupandosi di spiritualità, cronaca, storia, con servizi sul Francescanesimo in Sardegna e i Francescani secolari in 47 puntate, e sul servo di Dio, Francesco Zirano, documento e biografia in 16 puntate. Iscritto dal 1984 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Sardegna, era direttore responsabile della rivista “Bibblioteca Francescana sarda”, dal suo nascere nel 1987, nella quale ha pubblicato, tra gli altri, il saggio sulla consacrazione della Chiea di Santa Chiara in Oristano (1428), prendendo spunto da una documentazione inedita del monastero. Per le edizioni della Bibblioteca Francescana sarda, ha curato altri saggi su San Francesco e i Francescani in Sardegna (2001) e i 50 anni della Chiesa di San Francesco di Assisi in Cagliari. Numerose le sue collaborazioni in varie riviste culturali, tra le quali: Studi Ogliastrini, Insula, Quaderni di Cultura Sarda. Altri suoi saggi di storia, si trovano nei libri editi in collaborazione nei convegni di studi internazionali dell’Istar di Oristano, in Congregazioni religiose e istituti secolari sorti in Sardegna negli ultimi cento anni e nel Dizionario Biografico dell’Episcopato Sardo, curato da Francesco Atzeni e Tonino Cabitzosu. Padre Umberto, ha anche dato un notevole apporto alla riscrittura della storia di Oristano e del suo territorio. È stato anche direttore responsabile della rivista Sardegna Francescana, che ha annoverato tra le sue fila, redattori e collaboratori del calibro di Aldo Sari di Alghero, Paolo Maninchedda di Macomer, Giampaolo Mele di Santulussurgiu, Padre Marco Ardu di Villaverda, Padre Filippo Sedda di Assolo, Corrado Zedda e Padre Costantino Piras di Paulilatino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *