A MILANO DI CIBO NON SI OCCUPA SOLO L’EXPO: LA SARDEGNA A “TUTTOFOOD” 2015


di Gian Piero Pinna

Forse non è stato solo per un caso, che gli organizzatori di Tuttofood 2015, hanno messo su le tende nelle immediate vicinanze dell’Expo. Anche Tuttofood ha una certa connotazione internazionale, con lo scopo di scoprire idee innovative nel settore dell’agro alimentare e far incontrare domanda e offerta, proveniente da tutte le parti del mondo, per quanto riguarda questo settore. Anche nelle vetrine allestite per l’edizione del 2015 di Tuttofood, sono presenti i settori del biologico, del green food, della carne e dei salumi, del lattiero caseario, il dolciario e dei surgelati e per quanto riguarda il settore dei servizi, sono presenti le ditte che si interessano del settore Ho. Re. Ca., oltre che di quello del beverage. A Tuttofood 2015, sono previsti anche  quattro grandi eventi, che serviranno meglio a far capire ai visitatori quali sono le tendenze del momento e si terranno, manifestazioni a tema su: Vetrina del Prodotto Innovativo; Vetrina del Prodotto di Nicchia; Cheese Award; Forum degli oli. A un evento di questa portata, non poteva mancare la Fashion Food Luxury di Cagliari, che sta lanciando nel mercato globale le aziende che nelle loro produzioni, si basano sulle tradizioni enologiche e gastronomiche di eccellenza della nostra Isola. La filosofia dell’azienda sarda, si affida alla competenza e professionalità dei suoi addetti, che sono alla continua ricerca dei produttori che, grazie alla loro cultura e al rispetto della tradizione, sono all’avanguardia nell’enogastronomia nazionale. La fortuna della Sardegna, è che oggi si possono ancora trovare persone che pur tramandando di padre in figlio le vecchie tecniche, sono riusciti a coniugarle con le nuove tecnologie, conservando i principi sani della tradizione, importanti per dare quel valore aggiunto alle nostre specialità. La società sarda, si occupa della distribuzione di generi alimentari per i settori Ho.Re.Ca. Hotelerie e Wending, a Tuttofood 2015 ha portato le più prestigiose aziende dell’agroalimentare sardo, come: Caseificio Murgia; Flomar di Benito Faedda; Agricor Casar il pomodoro sardo; Ayo sott’olii; Ferrari il riso di nicchia; Panificio Mula; L’officina delle Spezie di Pula; Esca i dolci sardi; Peano cioccolatini di mandorla; La Fenice i salumi ovini; Caseificio Piu con il cazezuolo; La cantina Contini; La cantina Lilliu; i liquori di Spirito Sardo; e tante altre. Sono circa una trentina le aziende che hanno trovato spazio nello stand messo in piedi dalla Fashion Food Luxury di Cagliari, composte da produttori che esportano in Paesi come gli Emirati arabi, il Kuwait, il Messico, il Brasile e gli Stati Uniti. L’azienda si sta organizzando, per favorire la commercializzazione delle varietà alimentari d’eccellenza, creando un’attività dinamica capace di ottimizzare i valori dell’offerta, in termini di assortimento e prezzo e assicurando così, un circuito di nicchia dei prodotti proposti, che soddisfi le esigenze di ogni mercato, nel rispetto del rapporto qualità, prezzo. I prodotti attualmente commercializzati sono i più svariati, si va dalla pasta secca a quella gluten free e a quella ripiena surgelata, ma la gamma  contempla anche numerose varietà di oli e aceti tipici, il sale agli aromi mediterranei, i vegetali sott’olio, gli insaccati con certificazione Halal, formaggi tipici, tartufo e derivati, oltre a una vasta gamma di dolci tipici sardi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *